Il motorsport piange Sabine Schmitz
Il lutto

Il motorsport piange Sabine Schmitz: addio alla "Regina del Nordschleife"


Avatar di Salvo Sardina , il 17/03/21

8 mesi fa - Si è spenta a 51 anni l'unica donna in grado di vincere (2 volte) la 24 Ore del Ring

Si è spenta a 51 anni l'unica donna in grado di vincere (per ben 2 volte, nel 1996 e 1997) la mitica 24 Ore del Nurburgring. Lottava da tempo contro il cancro

CIAO SABINE Il mondo del motorsport è a lutto. Si è infatti spenta oggi Sabine Schmitz, cinquantunenne pilota diventata celebre per essere stata l’unica donna a conquistare il successo nella mitica 24 Ore del Nurburgring Nordschleife. Non una gara qualsiasi, ma una montagna difficilissima da scalare per chiunque, a maggior ragione se oltre a dominare le curve del tracciato più tecnico e difficile, devi anche scontrarti con i pregiudizi. Specie in quegli anni 90, in cui Sabine è stata capace di centrare i suoi due trionfi (1996 e 1997) alla guida di una Bmw M3, conquistando il meritato appellativo di “Regina del Nordschleife”.

Sabine Schmitz alla guida del Ring Taxi Sabine Schmitz alla guida del Ring Taxi

LA REGINA Pioniera e visionaria, vera bandiera di un movimento di pilote finalmente in crescita, Sabine è stata soprattutto una delle più grandi specialiste dell’Inferno Verde. Una pista iconica, di cui conosceva ogni singolo avvallamento, sfruttandone i segreti in gara – da ricordare anche il terzo posto nella 24 Ore del 2008 al volante di una Porsche – e condividendoli con gli appassionati suoi passeggeri quando si metteva alla guida dei “Ring Taxi”. Negli anni 2000 anche il successo televisivo, con la partecipazione ad alcune puntate del celebre show della Bbc, Top Gear, prima del ritorno alle corse nel 2015 e 2016 prendendo parte alla tappa iridata del Nordschleife come wild card del WTCC.

Sabine Schmitz in gara nella tappa del Nordschleife del WTCC Sabine Schmitz in gara nella tappa del Nordschleife del WTCC

LA MALATTIA Nel 2020, Schmitz aveva comunicato sui propri account social di essere in lotta già da tre anni con una forma particolarmente aggressiva di cancro. Dopo una fase di ripresa, la recrudescenza della malattia l’ha costretta a nuovi trattamenti medici, stavolta purtroppo inutili. Si è spenta ieri, all’età di 51 anni, nella sua casa di Adenau, uno dei paesini nel bosco toccati dai 25km del “suo” Nurburgring Nordschleife. Proprio lì, dove la sua stella continuerà a brillare per sempre.


Pubblicato da Salvo Sardina, 17/03/2021
Gallery
Logo MotorBox