Pubblicato il 18/05/21

SPRINT A MID-OHIO Dopo le classiche di Daytona e Sebring, il paddock dell'IMSA Weathertech Sportscar Championship si è dato appuntamento sul circuito di Mid-Ohio dove ha disputato il terzo round stagionale sulla lunghezza dei canonici 160 minuti per le tappe sprint. A Lexington si è avuta una corsa combattuta specie nel finale, quando si è innescata una battaglia sul filo dell'ultima goccia di carburante per la vittoria.

TAYLOR SORPASSO E VITTORIA Dopo che la Mazda di Harry Tincknell aveva comandato la prima fase di gara scattando dalla pole position, una caution a meno di un'ora dalla fine ha rimescolato le carte. Ricky Taylor con l'Acura del team del padre ha sopravanzato Felipe Nasr sulla Cadillac dell'Action Express. Non è però riuscito ad andare in fuga l'americano, in equipaggio con il portoghese Filipe Albuquerque, costretto a centellinare il carburante. Stessa cosa ha dovuto fare Nasr alle sue spalle. Il brasiliano ha concluso a nemmeno tre decimi di ritardo dal vincitore, ma per salvare quantomeno il podio ha dovuto resistere risparmiando carburante il più possibile rinunciando ad un tentativo di attacco. Più indietro la Mazda che con una penalità poco prima della neutralizzazione ha visto la propria gara compromessa. Secondo successo quindi, dopo Daytona, per il Wayne Taylor Racing g leadership del campionato consolidata.

DUE RILEY SUL PODIO IN LMP3 Nella classe minore dei prototipi il team Riley Motorsport ha impresso il suo marchio alla corsa piazzando due vetture sul podio. La vittoria è andata all'equipaggio composto da Felipe Fraga e Gary Robinson mentre sul terzo gradino del podio sono saliti i compagni Dylan Murray e Jim Cox dopo il testacoda della Ligier del CORE Autosport che avevano davanti. Seconda posizione per il Performance Tech che ha provato a dettare il ritmo ma la danza dei pit stop li ha rimessi in seconda posizione.

BMW A SEGNO IN GT3 Assenti le vetture della classe GT Le Mans (al via ci sarebbe stata la sola Corvette, ndr), nella classe GT Daytona a trionfare è stata la BMW M6 del team Turner. Il successo di Bill Auberlen e Robby Foley è stato propiziato dalla rottura di una sospensione della Lexus RCF di Jack Hawksworth che li precedeva. La seconda vettura del team Vasser Sullivan, affidata a Frankie Montecalvo e Zach Veach, ha chiuso in seconda posizione mentre alle loro spalle si è portata la rossa Lamborghini del Paul Miller Racing.

(photo: courtesy of IMSA)

Mid-Ohio, Gara (top five di classe)

Pos. Classe Equipaggio Auto/Team Gap
1 DPi Taylor/Albuquerque Oreca/Acura Team Taylor 122 giri
2 DPi Nasr/Derani Dallara/Cadillac Team Action Express 0.368
3 DPi Jarvis/Tincknell Riley/Mazda Team Multimatic 12.925
4 DPi Vautier/Duval Dallara/Cadillac Team JDC Miller 26.719
5 DPi Van der Zande/Magnussen Dallara/Cadillac Team Ganassi 33.115
7 LMP3 Robinson/Fraga Ligier/Nissan Team Riley 7 giri
8 LMP3 Lindh/Goldburg Ligier/Nissan Team Performance Tech 7 giri
9 LMP3 Cox/Murry Ligier/Nissan Team Riley 7 giri
10 LMP3 Bennett/Braun Ligier/Nissan Team CORE Autosport 7 giri
11 LMP3 Willsey/Barbosa Ligier/Nissan Team Sean Creech 8 giri
12 GTD Auberlen/Foley BMW M6 Team Turner 11 giri
13 GTD Montecalvo/Veach Lexus RCF Team Vasser-Sullivan 11 giri
14 GTD Sellers/Snow Lamborghini Huracan Team Miller 11 giri
15 GTD De Angelis/Gunn Aston Martin vantage Team HRT 11 giri
16 GTD Kingsley/Farnbacher Acura NSX Team Compass 11 giri

TAGS: bmw acura IMSA Taylor mid-ohio albuquerque