Long Beach: Palou è il re dell'Indycar
Indycar

Long Beach: Palou è il re dell'Indycar


Avatar di Marco Borgo , il 27/09/21

2 mesi fa - Il 24enne spagnolo è il successore di Scott Dixon

Il 24enne spagnolo è il successore di Scott Dixon. A Herta la gara finale

PALOU SCALZA DIXON Che l'arrivo del giovane Alex Palou alla corte di Chip Ganassi fosse quantomeno l'inizio di un ricambio generazionale era balzato all'occhio a molti ad inizio stagione, ma che lo spagnolo sapesse cogliere al volo l'occasione data dal gareggiare per un top team in pochi ci avrebbero scommesso. Con un cospicuo vantaggio sugli inseguitori, ieri sera il 24enne spagnolo ha fatto suo il titolo dell'Indycar series con una gara accorta finendo in quarta posizione sulle stradine di Long Beach. Campione al secondo anno nella serie americana dunque Palou che ha visto la strada spianata quando i guai occorsi al suo principale avversario, Pato O'Ward, hanno compromesso la corsa del rivale. Il messicano è prima stato coinvolto in un contatto con Ed Jones che lo ha costretto poi ad alzare bandiera bianca.

LARGO AI GIOVANI Se il neo-campione non è tuttavia neanche salito sul podio, a centrare il successo è stato nuovamente un incisivo Colton Herta. Il giovane di casa Andretti che sta quasi rubando la scena al compagno Alexander Rossi, ha saputo far lavorare a suo favore una strategia alternativa a quella adottata dal poleman Josef Newgarden. Il portacolori del team Penske ha dovuto cedere a Herta jr mentre alle sue spalle ha chiuso Scott Dixon. Il pluricampione della serie americana ha abdicato con onore al suo giovane compagno di box salendo sul podio.

PAGENAUD SALUTA PENSKE Con un quinto posto finale il francese Simon Pagenaud saluta il team di Roger Penske e passerà nel 2022 da Michael Shank. Il francese ha preceduto sul traguardo Rossi e Jack Harvey. Tra i primi dieci anche Sebastien Bourdais che nella prossima stagione disputerà un programma part-time per passare da Ganassi sulla seconda Cadillac nell'IMSA. Bene anche Takuma Sato e Will Power. A muro mentre era in bagarre Marcus Ericsson.

Long Beach, Gara

Pos. Pilota Team Gap
1 Colton Herta Andretti autosport 85 giri
2 Josef Newgarden Team Penske 0.588
3 Scott Dixon Chip Ganassi Racing 1.075
4 Alex Palou Chip Ganassi Racing 2.412
5 Simon Pagenaud Team Penske 3.124
6 Alexander Rossi Andretti autosport 4.674
7 Jack Harvey Michael Shank racing 6.347
8 Sebastien Bourdais AJ Foyt Racing 8.028
9 Takuma Sato Rahal/Lettermann/Lanigan 10.594
10 Will Power Team Penske 11.430
11 Scott McLaughlin Team Penske 12.333
12 Ed Jones Dale Coyne Racing 26.966
13 Felix Rosenqvist Schmidt/McLaren 27.417
14 James Hinchcliffe Andretti autosport 27.973
15 Max Chilton Team Carlin 30.036
16 Graham Rahal Rahal/Lettermann/Lanigan 30.348
17 Jimmie Johnson Chip Ganassi Racing 31.160
18 Charlie Kimball AJ Foyt Racing 32.155
19 Dalton Kellett AJ Foyt Racing 32.159
20 Helio Castroneves Michael Shank racing 32.621
21 Conor Daly Ed Carpenter Racing 1 giro
22 Oliver Askew Schmidt/McLaren 2 giri
23 Ryan Hunter-Reay Andretti autosport 2 giri
  Ritirati    
  Romain Grosjean Dale Coyne Racing 10 giri
  Rinus Veekay Ed Carpenter Racing 37 giri
  Callum Ilott Juncos Racing 38 giri
  Pato O'Ward Schmidt/McLaren 41 giri
  Marcus Ericsson Chip Ganassi Racing 60 giri

Pubblicato da Marco Borgo, 27/09/2021
Tags
Logo MotorBox