Pubblicato il 16/01/21

MAKINO TORNA A CASA Brutta disavventura per il pilota giapponese Tadasuke Makino. L'ex pilota di GP3 e Formula 2, nel 2020 impegnato in Giappone, è stato dimesso nei giorni scorsi dall'ospedale dove è stato ricoverato per un mese. Alla vigilia del round conclusivo della SuperFormula, il 23enne spinto dallal Honda si è visto diagnosticare la meningite.

honda super gt

CAMPIONE SUPER GT Dopo aver militato nelle formule cadette in Europa, in GP3 con ART ed in Formula 2 con Russian Time, Makino ha corso lo scorso anno in Giappone alternandosi tra i due massimi campionati locali come spesso succede ai piloti impegnati in Giappone: Super GT e SuperFormula. Nel primo si è laureato campione in accoppiata con Naoki Yamamoto con il quale ha condiviso la Honda NSX del team Kunimitsu nella classe GT500 mentre nella categoria monoposto ha corso sei dei sette round (l'ultimo saltato per il ricovero ospedaliero, ndr) con la Dallara del team Nakajima.

TEMPO PER IL RECUPERO ''Dopo la tappa di Suzuka della SuperFormula lo scorso dicembre - ha dichiarato Makino in un video affidato ai social che vi proponiamo qui sopra - mi sono sentito male e sono stato ricoverato in ospedale per un mese con la meningite. Sono stato dimesso dall'ospedale appena l'altro ieri ed ora sto riposando a casa. Per il recupero ci vorrà tempo. Non sono in grado ora di guidare un'auto da corsa ma mi impegnerò per tornare a guidare il prima possibile''.


TAGS: honda super gt formula 2 tadasuke makino meningite