Laguna Seca: Power, obiettivo raggiunto
Indycar

Laguna Seca: Power, obiettivo raggiunto


Avatar di Marco Borgo , il 12/09/22

2 settimane fa - L'australiano centra il secondo titolo giungendo terzo. La gara a Palou

L'australiano centra il secondo titolo giungendo terzo. La gara a Palou

POWER PERFETTO Un terzo posto gli bastava, ed un terzo posto ha raccolto: Will Power è campione per la seconda volta dell'Indycar Series finendo sul gradino basso del podio l'ultima gara della serie americana disputatasi ieri in serata sul circuito di Laguna Seca. In California l'australiano doveva amministrare un vantaggio di 20 punti, accumulato in una stagione dove ha fatto della costanza il suo punto di forza. Il portacolori di Roger Penske, dopo essere partito dal palo, ha badato a non prendere rischi lasciando la testa della corsa ad un terzo di gara al campioncino uscente, Alex Palou, ed il secondo posto al compagno Josef Newgarden che lo ha infilato all'ingresso del celebre 'cavatappi'.

CONTENTINO PALOU Il pilota di Ganassi riscatta una stagione non proprio da protagonista se non per le vicende giudiziarie che lo vedono in causa con la sua stessa squadra per approdare in McLaren. In California però lo spagnolo non ne aveva per nessuno e ha fatto una gara da leader indiscusso. Ben trenta infatti i secondi di distacco rifilati a Newgarden, secondo alla fine. Terzo si è accodato Power che ha messo le mani sul titolo. Giù dal podio Felix Rosenqvist, messosi in evidenza nelle prime posizioni ma per lo svedese ormai la sua presenza in Indycar sembra davvero essere ai titoli di coda.

BENE LUNDGAARD, PECCATO ILOTT Sembrava essere una gara che potesse sorridere per i due giovani ex Formula 2 Christian Lundgaard e Callum Ilott. Quest'ultimo però ha dovuto arrendersi ai problemi tecnici dopo essere scattato dalla seconda posizione in griglia mentre Lundgaard ha finito la corsa in quinta posizione a suggellare una prima stagione molto positiva. Sesto Scott McLaughlin, pilota che aveva meno chance di tutti i contendenti di laurearsi campione mentre settimo ha concluso Romain Grosjean, ancora nel vivo della bagarre. Alle sue spalle Pato O'Ward mentre ai margini della top ten hanno finito Marcus Ericsson, in caduta dopo il centro di Indianapolis, Alexander Rossi. Lo statunitense ha avuto la meglio sul connazionale Colton Herta alla sua ultima gara per Andretti. Mediocre Scott Dixon, ultimo tra i piloti a pieni giri.

Laguna Seca, Gara

1 Alex Palou Chip Ganassi Racing 95 giri
2 Josef Newgarden Team Penske 30.381
3 Will Power Team Penske 33.853
4 Felix Rosenvist Schmidt/McLaren 35.532
5 Christian Lundgaard Rahal/Lettermann/Lanigan 50.891
6 Scott McLaughlin Team Penske 56.109
7 Romain Grosjean Andretti Autosport 57.985
8 Pato O'Ward Schmidt/McLaren 59.952
9 Marcus Ericsson Chip Ganassi Racing 1'02.625
10 Alexander Rossi Andretti Autosport 1'05.323
11 Colton Herta Andretti Autosport 1'07.648
12 Scott Dixon Chip Ganassi Racing 1'07.975
13 David Malukas Dale Coyne Racing 1 giro
14 Rinus Veekay Ed Carpenter Racing 1 giro
15 Devlin DeFrancesco Andretti Autosport 1 giro
16 Jimmie Johnson Chip Ganassi Racing 1 giro
17 Simon Pagenaud Michael Shank Racing 1 giro
18 Graham Rahal Rahal/Lettermann/Lanigan 1 giro
19 Helio Castroneves Michael Shank Racing 1 giro
20 Jack Harvey Rahal/Lettermann/Lanigan 1 giro
21 Kyle Kirkwood AJ Foyt Racing 1 giro
22 Simona De Silvestro Ed Carpenter Racing 1 giro
23 Takuma Sato Dale Coyne Racing 1 giro
24 Conor Daly Ed Carpenter Racing 2 giri
25 Dalton Kellett AJ Foyt Racing 2 giri
  Ritirati    
  Callum Ilott Juncos Racing 59 giri

Pubblicato da Marco Borgo, 12/09/2022
Tags
Logo MotorBox