Pubblicato il 05/10/20

SETE DI VENDETTA Avrà sicuramente strascichi importanti quanto accaduto ieri sul circuito bresciano di Lonato durante la tappa del mondiale FIA Karting. Luca Corberi, impegnato nella finale della classe KZ, dopo il ritiro a seguito di un contatto con Paolo Ippolito ha deciso di provare subito a vendicarsi, staccando uno spoiler del suo go-kart e attendendo il rivale a bordo pista per lanciarglielo contro. Non pago, a fine competizione ha violentemente aggredito l'avversario. Il primo episodio è stato trasmesso in diretta in mondovisione, mentre il secondo è testimoniato da alcuni video ripresi dagli spettatori presenti sulle tribune e ha visto protagonista anche il padre di Corberi.

BUTTON DURISSIMO Una pessima figura avvenuta nel corso di un evento di importanza mondiale e davanti agli occhi di piloti di fama internazionale come Charles Leclerc, Fernando Alonso e Felipe Massa (presidente della CIK FIA). Il più furioso per quanto accaduto è parso però Jenson Button, che ha pubblicato sui suoi profili social un commento molto duro nei confronti di Corberi: ''Luca Corberi ha appena distrutto ogni possibilità che aveva di intraprendere una carriera agonistica con un comportamento disgustoso oggi ai Campionati del Mondo FIA Karting. Suo padre è il proprietario del circuito e si vede che il potere lo ha mandato fuori di testa. Squalifica a vita per entrambi questi idioti, per favore''.

CHI È CORBERI Come scritto da Button, Corberi è il figlio del proprietario del celebre circuito South Garda Karting di Lonato. 23 anni, il ragazzo ha vinto il suo primo titolo internazionale nel 2009, mentre nel 2011 e nel 2012 ha vinto i titoli europei nella categoria KF3. Meno fortuna nella KZ, la classe in cui gareggiava ieri nella quale non ha mai ottenuto risultati di spicco e dove tornava a correre ieri dopo un'assenza di due anni.

INDAGINE IN CORSO Su quanto avvenuto a Lonato, la FIA ha aperto un'indagine: ''La FIA e l'ACI sono profondamente preoccupate per gli eventi inquietanti verificatisi ieri durante il Campionato del Mondo FIA Karting KZ a Lonato, in Italia, che hanno coinvolto piloti, membri del team e funzionari di pista. La FIA ha avviato un'indagine immediata sugli incidenti''.


TAGS: kart Corberi Lonato