Indycar: il titolo 2022 si decide a Laguna Seca
Indycar

Indycar: il titolo 2022 si decide a Laguna Seca


Avatar di Marco Borgo , il 09/09/22

3 settimane fa - Lotta a cinque per la corona della serie americana

Lotta a cinque per la corona della serie americana

FINALISSIMA A LAGUNA SECA La stagione 2022 dell'Indycar Series si avvia a conclusione con l'ultima tappa che si correrà questo fine settimana sul circuito di Laguna Seca. La pista mozzafiato della California incoronerà il campione della serie americana dopo diciassette gare come sempre molto animate e piene di azione. Il team Penske è parso il favorito fin da subito mentre Ganassi non ha perso contatto nonostante capitano Penske si presenti al round decisivo con nove vittorie complessive contro le tre dello storico rivale. Più in difficoltà il team di Andretti che ha visto la controparte Schmidt/McLaren finirgli spesso davanti grazie ad un ottimo Pato O'Ward, tuttavia ancora non in grado di battagliare con i team di riferimento.

POWER A +20 Il favorito alla vigilia è certamente il capitano di casa Penske che se riuscirà ad arrivare almeno terzo domenica sera sarà campione per la seconda volta. L'australiano ha venti punti di vantaggio grazie alla striscia positiva delle ultime gare dove ha preso la testa della corsa allungando sui rivali. Con 50 punti in palio a fine gara più quelli in palio per pole position e i giri al comando (sia giro singolo che maggior numero di giri, ndr) la questione è tutt'altro che scontata. Ci proveranno sicuramente Scott Dixon e Josef Newgarden, arrivati alla gara finale con lo stesso quantitativo di punti. Dovessero in qualche modo superare Power ma restare pari, lo statunitense Newgarden agguanterà il titolo per maggior numero di vittorie (ad ora cinque contro due).

ERICSSON RE DI INDY La matematica non esclude nemmeno Marcus Ericsson, quarto in classifica a -39 dalla vetta. Lo svedese è riuscito ad imporsi alla 500 miglia di Indianapolis e, anche se non dovesse compiere imprese all'ultima gara, la seconda guida di casa Ganassi può ritenersi più che soddisfatto della sua stagione. Speranze veramente ridotte per Scott McLaughlin, terzo uomo di Penske che con 41 punti di ritardo dal leader deve sperare in una gara catastrofica dei propri rivali. Dopo i trascorsi vincenti nelle ruote coperte nel Supercars Australiano, McLaughlin ha dimostrato tutta la maturazione al secondo anno vincendo sin dalla prova di apertura di St. Petersburg. Tre le vittorie totali per lui. Nonostante il sesto posto è stata un'annata sottotono per Alex Palou, campione uscente a secco di successi ed ora in rapporti tesi con lo stesso team per la volontà di passare in McLaren. Dietro di lui O'Ward con i suoi due centri mentre ottavo è Colton Herta, a segno solo una volta e leader al team Andretti. La corsa conclusiva della stagione 2022 scatterà domenica sera alle ore 21.30. Diretta su Sky Sport.


Pubblicato da Marco Borgo, 09/09/2022
Tags
Logo MotorBox