Pubblicato il 29/09/20

ASKEW SI FERMA Non sarà della partita Oliver Askew nel prossimo Harvest GP, penultimo appuntamento dell'Indycar series 2020 che si disputerà sul circuito stradale di Indianapolis. Lo statunitense in forza al team di Sam Schmidt, quest'anno impegnato nel suo programma ufficiale con McLaren, salterà la doppia gara di Indianapolis, pista che è stata l'origine dei suoi problemi.

oliver askew crash indianapolis

SCHIANTO ALLA INDY 500 Tutto è riconducibile infatti alla violenta botta in cui è incappato Askew durante la scorsa 500 miglia di Indianapolis disputata il mese scorso. Tratto in inganno dal testacoda di Conor Daly che lo precedeva, Askew si è buttato verso l'interno, finendo per impattare violentemente contro le protezioni della pista. Il pilota sembrava non aver riportato conseguenze dall'incidente, ma a distanza di qualche gara i problemi sono emersi. Askew, nonostante abbia successivamente preso parte agli appuntamenti di Gateway e Mid-Ohio, ha accusato problemi di equilibrio e coordinazione. Sottoposto ad approfonditi esami medici dallo staff medico dell'Indycar, gli è stato negato il permesso di correre a Indianapolis a causa di quelli che sono stati definiti come sintomi da trauma cranico.

oliver askew

ENTRA CASTRONEVES Ecco che a sostituire lo statunitense entra in scena uno dei big della serie americana. Il team Schmidt (che per un macabro scherzo del destino ha un team principal ridotto su una sedia a rotelle a seguito di un incidente in monoposto ed un suo ex pilota, Robert Wickens, che ancora deve recuperare dallo schianto di Pocono) ha chiamato Helio Castroneves. Per il 45enne di San Paolo sarà una delle poche apparizioni in Indycar su una monoposto che non sia schierata dal team di Roger Penske. Castroneves, infatti, ha corso e vinto a lungo in Indycar correndo la quasi totalità delle gare con il team Penske. Passato alle ruote coperte, Helio è rimasto tra le file del team del ''capitano'' salendo sull'Acura DPi che il team Penske schiera da tre anni in forma ufficiale nell'IMSA Weathertech Sportscar Championship.


TAGS: mclaren Indy 500 Schmidt castroneves askew