Indy GP, Gara: Herta mago della strategia
Indycar

Indy GP, Gara: Herta mago della strategia


Avatar di Marco Borgo , il 15/05/22

1 mese fa - Il pilota di Andretti indovina il momento del cambio gomme e balza al comando dalle retrovie

Il pilota di Andretti indovina il momento del cambio gomme e balza al comando dalle retrovie

INCOGNITA PIOGGIA La gara dell'Indycar series andata in scena ieri sera sul circuito stradale all'interno del celebre ovale di Indianapolis ha vissuto tutti i giri nell'incognita della pioggia. Già prima del via l'evento era stato dapprima anticipato e poi addirittura posticipato a causa di violenti temporali che assediavano la pista dell'Indiana. Riusciti a partire, i piloti hanno montato le gomme rain per le prime tornate, ma già dopo pochi giri l'azzardo di Colton Herta ha mostrato la via da seguire: il figlio d'arte ha montato le gomme da asciutto e in breve è catapultato al comando della corsa.

PISTA SCIVOLOSA Non è stato certo agevole per Herta il rientro in pista, con alcune curve affrontate in modalità 'drift', ma lo statunitense ha superato anche O'Ward ed è andato al comando. Dopo metà gara si è verificata la situazione opposta, con la pioggia che ritornava. Chi ha provato l'azzardo questa volta è stato beffato e Herta montando gomme da pioggia ha messo in cassaforte la sua vittoria. Se l'alfiere dell'Andretti Autosport ha colto il successo partendo dalla quattordicesima posizione al via, non di meno ha fatto Simon Pagenaud che da ventesimo ha chiuso alle spalle del vincitore. Salva il risultato Will Power, poleman del venerdì sera e attento a non prendersi rischi. Così facendo l'ex campione è ora leader del campionato.

MALE PALOU E O'WARD Gara storta per i due giovani che peraltro avevano navigato anche nelle primissime posizioni. Alex Palou è finito in testacoda nelle prime battute mentre Pato O'Ward ha rovinato la sua gara quando ha provato a mantenere le gomme slick sotto la pioggia finale. Gara da dimenticare anche per Josef Newgarden, toccato nei primi giri con Alexander Rossi e Jack Harvey. Non hanno brillato nemmeno Juan Pablo Montoya, al via per preparare la 500 miglia, e ultimo al traguardo mentre Romain Grosjean è arrivato in un anonima diciassettesima posizione. Poco più avanti Helio Castroneves.

Indy GP, Gara

Pos. Pilota Team Gap
1 Colton Herta Andretti Autosport 75 giri
2 Simon Pagenaud Michael Shank Racing 3.098
3 Will Power Team Penske 7.154
4 Marcus Ericsson Chip Ganassi Racing 7.819
5 Conor Daly Ed Carpenter Racing 9.654
6 Felix Rosenqvist Schmidt/McLaren 11.095
7 Takuma Sato Dale Coyne Racing 11.510
8 Callum Ilott Juncos Racing 11.511
9 Christian Lundgaard Rahal/Lettermann/Lanigan 11.805
10 Scott Dixon Chip Ganassi Racing 13.992
11 Alexander Rossi Andretti Autosport 16.730
12 David Malukas Dale Coyne Racing 17.982
13 Jack Harvey Rahal/Lettermann/Lanigan 19.575
14 Helio Castroneves Michael Shank Racing 24.488
15 Tatiana Calderon AJ Foyt Racing 31.926
16 Graham Rahal Rahal/Lettermann/Lanigan 41.804
17 Romain Grosjean Andretti Autosport 1 giro
18 Alex Palou Chip Ganassi Racing 1 giro
19 Pato O'Ward Schmidt/McLaren 1 giro
20 Scott McLaughlin Team Penske 1 giro
21 Devlin DeFrancesco Andretti Autosport 2 giri
22 Jimmie Johnson Chip Ganassi Racing 2 giri
23 Rinus Veekay Ed Carpenter Racing 2 giri
24 Juan Pablo Montoya Schmidt/McLaren 3 giri
  Ritirati    
  Josef Newgarden Team Penske 15 giri
  Kyle Kirkwood AJ Foyt Racing 22 giri
  Dalton Kellett AJ Foyt Racing 42 giri

Pubblicato da Marco Borgo, 15/05/2022
Tags
Logo MotorBox