Detroit, Gara 1: primo centro di Ericsson
Indycar

Detroit, Gara 1: primo centro di Ericsson


Avatar di Marco Borgo , il 13/06/21

5 mesi fa - Grosso spavento per Rosenqvist, violentemente contro le barriere

Grosso spavento per Rosenqvist, violentemente contro le barriere

SETTE VINCITORI PER SETTE GARE Scoppia di salute e competitività l'Indycar series che dopo la 500 miglia di Indianapolis che ha regalato il quarto successo all'ormai veterano Helio Castroneves, a Detroit propone il settimo vincitore diverso in sette manche fin qui disputate. Sull'isolotto di Belle Isle - dove questa sera si correrà una seconda gara - ad emergere è stato Marcus Ericsson, finalmente a centro in America dopo anni di digiuno.

BANDIERE ROSSE DECISIVE La gara è stata contrassegnata da ben due interruzioni per incidente: la prima ha visto Felix Rosenqvist finire violentemente contro le barriere a causa del blocco dell'acceleratore. Schianto violentissimo per lo svedese che tuttavia non ha riportato traumi ma resterà ricoverato nel locale ospedale saltando la corsa di questa sera dove il team schiererà la riserva Oliver Askew. Sul finire, Romain Grosjean - partiva terzo in griglia - è finito anch'egli fuori e la sospensione ha visto la debacle del battistrada Will Power. Trovatosi al comando con una buona strategia, l'australiano non è riuscito a ripartire a causa di problemi alla centralina di avviamento.

ERICSSON EREDITA LA VITTORIA Il successo è quindi finito nelle mani del pilota di Ganassi che lo seguiva prima dello stop. Alle sue spalle ha finito Rinus Veekay, a continuazione di un periodo che lo vede molto competitivo. L'olandese ha recuperato dieci posizioni. Completa il podio Pato O' Ward. Il compagno di box di Rosenqvist aveva firmato la pole position. Alle sue spalle i portacolori del Rahal/Lettermann/Lanigan Racing con Takuma Sato davanti a Graham Rahal e Santino Ferrucci. Quest'ultimo, dopo Indianapolis, ha trovato il supporto per tornare al via della categoria che aveva lasciato a fine anno scorso in favore della Nascar. Giornata no in casa Penske, promotore dell'evento, che ha visto in Josef Newgarden decimo il pilota meglio piazzato.

Detroit, Gara 1

Pos. Pilota Team Gap
1 Marcus Ericsson Chip Ganassi Racing 70 giri
2 Rinus Veekay Ed Carpenter Racing 1.729
3 Pato O' Ward Schmidt/McLaren 1.911
4 Takuma Sato Rahal/Lettermann 8.169
5 Graham Rahal Rahal/Lettermann 9.465
6 Santino Ferrucci Rahal/Lettermann 9.567
7 Alexander Rossi Andretti autosport 10.341
8 Scott Dixon Chip Ganassi Racing 10.896
9 Ed Jones Dale Coyne Racing 11.943
10 Josef Newgarden Team Penske 12.506
11 Sebastien Bourdais AJ Foyt Racing 13.579
12 Simon Pagenaud Team Penske 13.827
13 Conor Daly Ed Carpenter Racing 14.793
14 Colton Herta Andretti autosport 16.089
15 Alex Palou Chip Ganassi Racing 17.253
16 Jack Harvey Michael Shank Racing 18.290
17 James Hinchcliffe Andretti autosport 19.011
18 Dalton Kellett AJ Foyt Racing 1 giro
19 Scott McLaughlin Team Penske 3 giri
20 Will Power Team Penske 3 giri
21 Ryan Hunter-Reay Andretti autosport 5 giri
22 Max Chilton Carlin 5 giri
23 Romain Grosjean Dale Coyne Racing 7 giri

Pubblicato da Marco Borgo, 13/06/2021
Logo MotorBox