Cetilar Racing sbarca in America nel 2022
IMSA

Cetilar Racing sbarca in America nel 2022


Avatar di Marco Borgo , il 17/11/21

1 settimana fa - La squadra italiana prenderà parte alle quattro gare lunghe che compongono la 'Michelin Endurance Cup'

La squadra italiana prenderà parte alle quattro gare lunghe che compongono la 'Michelin Endurance Cup'

AVVENTURA IMSA Nuovo progetto in casa Cetilar racing con l'annuncio della squadra italiana di volersi cimentare con l'endurance nord-americano nella prossima stagione. La squadra voluta da Roberto Lacorte a cui si è affiancato fin dall'inizio Giorgio Sernagiotto, dopo la prima stagione completa nel FIA WEC in classe GTE-Am con una Ferrari 488 cambia ancora, e questa volta varca l'oceano. Non è la prima volta che la compagine tricolore, gestita in pista da AF Corse, corre negli Stati Uniti: già lo scorso gennaio il team si è schierato al via della 24 ore di Daytona con la Dallara LMP2 che per diverse stagioni li ha visti al via del mondiale. Il risultato è stato condizionato dai problemi tecnici, ma le premesse - ed il passo - per fare bene nelle classiche a stelle e strisce c'erano tutte ed il progetto di ritornare in America si è concretizzato.

ENDURANCE CUP La serie d'oltreoceano, a differenza del WEC, è composta da diverse gare sprint da due ore e quaranta minuti più quattro gare più lunghe, gare storiche come la 24 ore di Daytona o la 12 ore di Sebring. La coppa endurance nord'americana come viene chiamata (Michelin Endurance Cup, ndr) si completa con la 6 ore del Watkins Glen e la Petit Le Mans, gara di dieci ore sul circuito di Road America. La vettura che verrà impiegata non sarà più la 488 GTE, ma la rossa in configurazione GT3 che dall'anno prossima sarà il solo tipo di vettura GT accettata al via in America. Invariato l'equipaggio visto quest'anno, con Antonio Fuoco che è subentrato ad Andrea Belicchi diventato coordinatore del progetto. A Daytona si unirà anche Alessio Rovera, vincitore a Le Mans e campione WEC sempre su Ferrari. Cetilar racing tornerà quindi a rappresentare il Cavallino nell'IMSA dopo il disimpegno di Risi Competizioni - quest'ultimo in forma ufficiale - e di Scuderia Corsa. Non è escluso, ma queste sono solo ipotesi, che il programma ridotto in America ed il passaggio ad una vettura GT3 non offra la possibilità di disputare altri programmi paralleli, come ad esempio la 24 ore di Spa.


Pubblicato da Marco Borgo, 17/11/2021
Tags
Logo MotorBox