Baku, Gara 3: Vips raddoppia
Formula 2

Baku, Gara 3: Vips raddoppia


Avatar di Marco Borgo , il 06/06/21

3 mesi fa - Peccato per Piastri, secondo, che poteva andare al comando

Peccato per Piastri, secondo, che poteva andare al comando della classifica generale

VIPS VINCE ANCORA Successo di Juri Vips anche nella corsa conclusiva del week end di Formula 2 a Baku. L'estone, dopo il successo di ieri, oggi ha prontamente replicato sfruttando al meglio la partenza dalla prima fila. Bruciato il poleman Liam Lawson, Vips ha sempre mantenuto la testa della corsa. Il suo compagno di box, invece, ha vanificato tutto con uno scatto non perfetto ed una difesa oltre i limiti - da un lato all'altro della pista - quando ha stretto oltremisura Oscar Piastri che lo insidiava. Questa manovra gli è costata una penalità di dieci secondi ed è scivolato sesto.

PECCATO PER PIASTRI Secondo posto ma tanto rammarico per l'australiano. Un pit stop non perfetto, con uscita mentre sopraggiungeva la vettura del team UNI-Virtuosi che ha dovuto frenare per evitarlo, gli ha causato la somma di cinque secondi al suo tempo finale. Fosse andato tutto liscio Piastri avrebbe potuto attaccare Vips con la certezza di rimanere davanti qualora vi fosse riuscito. Il pilota Prema conserva tuttavia il secondo posto dato che l'arrembante Robert Shwartzman ha recuperato fino alla terza posizione, ma non è riuscito a portarsi sotto ai cinque secondi che lo avrebbero promosso secondo. Contiene così i danni, Piastri, ma ora sarebbe al comando della classifica generale.

WEEK END SOTTOTONO PER ZHOU Tredicesimo alla fine il capoclassifica che ancora conserva il suo vantaggio grazie a difficoltà altrui. Il cinese ha visto il traguardo al di fuori della top ten. Dalle prossime gare il pilota dell'UNI-Virtuosi dovrà rimboccarsi le maniche per restare al comando della classifica generale.

LA RABBIA DI TICKTUM Altra prestazione discutibile dell'inglese che ha nuovamente sprecato punti ed occasioni ghiotte. Buttatosi all'interno di Theo Pourchaire mentre quest'ultimo faceva lo stesso su Marcus Armstrong, Ticktum ha innescato alla seconda staccata la toccata che ha spedito il pilota FDA contro le barriere e il neo vincitore di Montecarlo fuori gara. Penalizzato con dieci secondi il pilota che era anche andato al comando è finito in ottava posizione. Inutile il cambio gomme del secondo giro, se non a liberarsi delle gomme spiattellate. Il pit stop valido a termini di regolamento lo ha fatto al giro 22, oltre a scontare i dieci secondi. Difficoltà al via per Jack Aitken e Matteo Nannini che hanno stallato in griglia causando un secondo giro di allineamento.

Baku, Gara 3

Pos. Pilota Team Gap
1 Juri Vips Hitech GP 28 giri
2 Oscar Piastri Prema Racing 6.152
3 Robert Shwartzman Prema Racing 12.623
4 Felipe Drugovich UNI-Virtuosi 22.400
5 Ralph Boschung Campos Racing 24.418
6 Liam Lawson Hitech GP 26.207
7 Jehan Daruvala Carlin 28.081
8 Dan Ticktum Carlin 29.801
9 Christian Lundgaard ART GP 34.058
10 Lirim Zendeli MP Motorsport 36.167
11 Jack Aitken HWA Racelab 36.993
12 David Beckmann Charouz Racing 39.973
13 Guan Yu Zhou UNI-Virtuosi 47.934
14 Richard Verschoor MP Motorsport 48.794
15 Marino Sato Trident 55.485
16 Roy Nissany DAMS 55.825
17 Bent Viscaal Trident 56.970
18 Guilherme Samaia Charouz Racing 1 giro
19 Alessio Deledda HWA Racelab 1 giro
  Ritirati    
  Theo Pourchaire ART GP 2° giro
  Marcus Armstrong DAMS 1° giro
  Non partito    
  Matteo Nannini Campos Racing  

Pubblicato da Marco Borgo, 06/06/2021

Tags
Logo MotorBox