Arrivi e partenze nel 2022: Doohan e Sato con UNI-Virtuosi
Formula 2

Arrivi e partenze nel 2022: Doohan e Sato con UNI-Virtuosi


Avatar di Marco Borgo , il 14/12/21

1 mese fa - Mentre si attende l'ufficialità di Hauger in Prema, Shwartzman e Piastri salutano. Sargeant arriva al team Carlin

Mentre si attende l'ufficialità di Hauger in Prema, Shwartzman e Piastri salutano. Sargeant arriva al team Carlin

MERCATO GIA' ATTIVO Ad appena due giorni dalla conclusione della stagione 2021 di Formula 2, campionato protrattosi ben oltre il consueto arrivando quest'anno a metà dicembre, il mercato piloti della categoria minore è già in movimento da tempo tanto che alcuni team hanno potuto comunicare ufficialmente i nomi dei propri piloti per la prossima stagione. E' il caso del team UNI-Virtuosi. La squadra inglese che ha colto il secondo posto tra i team, il terzo in classifica piloti con Guan Yu Zhou, ha annunciato nella giornata di ieri che l'anno prossimo avrà Jack Doohan e Marino Sato. Il primo arriva dalla Formula 3 dove ha conteso il titolo a Dennis Hauger mentre il secondo proviene da due stagioni al team Trident.

dennis hauger dennis hauger

HAUGER IN PREMA? Non vi è alcuna ufficialità al momento ma appare abbastanza scontato che il fresco campione della Formula 3, Dennis Hauger, correrà con Prema. Il Red Bull Junior Team aveva comunicato già all'indomani della vittoria del titolo che il norvegese avrebbe l'anno prossimo gareggiato in Formula 2. Molti indizi fanno pensare che Hauger rimarrà con Prema vista la presenza al muretto box con i colori del team vicentino nel week end appena concluso e la tradizionale continuità che la squadra italiana dà ai propri piloti per valorizzare la presenza stessa del team sia in Formula 3 che in Formula 2. Si veda l'esempio di Robert Shwartzman e Oscar Piastri.

logan sargeant logan sargeant

SARGEANT CON CARLIN Ufficiale anche l'approdo di Logan Sargeant al team Carlin. Lo statunitense, dopo aver ben figurato con Prema in Formula 3 l'anno passato, ha corso quest'anno con Charouz. Il proseguo della sua carriera in monoposto era sembrata in bilico. Da qui le partecipazioni ad alcuni eventi a ruote coperte sia in LMP2 che GT3. L'ingresso nel vivaio giovani piloti della Williams ha riportato Sargeant sulla strada che conduce alla F1 e lo statunitense correrà l'anno prossimo con il team inglese. Annunciati da tempo Ralph Boschung che rimarrà al team Campos dove corre dal 2019 (ad esclusione del 2020 dove non gareggiò) e di Clement Novalak che dalla F3 approda al team MP Motorsport con cui ha già corso negli ultimi due round di Jeddah e Abu Dhabi.

VAN AMERSFOORT RIMPIAZZA HWA Transizione completa in seno al team tedesco HWA Racelab che dopo tre anni abbandona Formula 3 e Formula 2. A succedergli in entrambi i campionati è il team olandese Van Amersfoort che proprio nel 2018 quando la Formula 3 europea venne istituita al posto dell'allora GP3 non venne selezionata. La squadra di Frits Van Amersfoort prenderà possesso delle vetture ex HWA già nei test invernali di dopodomani sempre ad Abu Dhabi.

dan ticktum dan ticktum

PARTENZE Detto dei primi arrivi assicurati o sussurrati, dall'altra parte ci sono piloti che saluteranno la categoria definitivamente. Obbligata l'uscita di Oscar Piastri dato che il regolamento vieta al neo campione di ripresentarsi al via della serie cadetta della Formula 1 l'anno successivo. Piastri che non ha trovato un sedile in Formula 1 dovrà accontentarsi di stare nei box Alpine ad attendere la chiamata tra i big. Esce anche il suo compagno Robert Shwartzman, incisivo lo scorso anno e capace di diverse vittorie, quest'anno secondo. Rimane da capire se il russo proseguirà i propri impegni agonistici in seno al team Ferrari - magari in GT aspettando, perché no, l'Hypercar - o uscirà dall'Academy di Maranello. Esce anche Dan Ticktum. Il forte inglese dal carattere spesso incontrollabile si è giocato il suo ruolo al team junior della Williams quando ha deriso Latifi durante una diretta sul web. Per Ticktum un futuro in Formula E. Resterà per una seconda stagione Theo Pourchaire. Il giovane francese, mattatore del round monegasco ad appena 17 anni, cercherà la consacrazione l'anno prossimo. Ancora non si sa se resterà con ART che saluta invece Christian Lundgaard. Il danese esce dal vivaio Alpine e sbarca in America dove correrà in Indycar per Rahal. Interessante sarà rivedere Liam Lawson che quest'anno ha vinto la gara del debutto mentre la Red Bull potrebbe decidere diversamente per Juri Vips. Molti punti di domanda anche su Jehan Daruvala e Marcus Armstrong che dopo due anni nella categoria non hanno raggiunto il compito assegnato.


Pubblicato da Marco Borgo, 14/12/2021
Tags
Logo MotorBox