Pubblicato il 20/02/21

RADDOPPIO GELAEL-BLOMQVIST Se nello scorso round di Dubai - dove si sono disputate le prime due gare stagionali dell'Asian Le Mans Series 2021 - la vittoria era andata in entrambe le gare allo stesso equipaggio del team G-Drive, ad Abu Dhabi il copione si è ripetuto, ma a favore del team Jota. La breve stagione asiatica si conclude così con un doppio successo di Sean Gelael e Tom Blomqvist. I due giovani si sono imposti anche nella corsa conclusiva con la LMP2 del team Jota Sport.

TITOLO A G-DRIVE La corsa non è stata priva di azione ed inconvenienti. L'equipaggio del team Jota ha preso il comando dopo essere incorso in un testacoda per un contatto con una vettura GT. Nonostante il G-Drive fosse partito al comando, sul finale Franco Colapinto ha dovuto inseguire Gelael per concludere a meno di mezzo secondo di distacco da quest'ultimo. A fregiarsi del titolo sono stati Yifei Ye, Ferdinand Habsburg e René Binder, in pole al via ma solo quarti al traguardo. I dominatori delle due gare di Dubai hanno chiuso la lotta al vertice con soli quattro punti di vantaggio. La vittoria del titolo garantirà al G-Drive un invito assicurato per la prossima 24 ore di Le Mans.

united autosport

TRIPLETTA UNITED In classe LMP3 il team United Autosport ha fatto la voce grossa. La compagine inglese ha piazzato le sue tre vetture davanti a tutti ed il successo è andato a Manuel Maldonado, Rory Penttinen e Wayne Boyd, già vincitori dei due round di Dubai. Questi ultimi hanno conquistato il titolo della classe LMP3 anch'esso valido per partecipare a Le Mans (in LMP2, ndr). La triade sul podio di United Autosport si è completata nell'ultimo stint quando la vettura nr. 2 ha superato quella del team Phoenix.

ferrari 488 carguy

NAUFRAGIO GPX, TITOLO A HERBERTH La battaglia tra le due Porsche di Herberth e GPX Racing si è risolta a favore del primo, anche se la vittoria in gara è andata ad una Ferrari. A transitare per prima - e con un giro di vantaggio - è stata la 488 del team CarGuy schierata dal team Kessel. Il successo è finito nelle mani di Mikkel Jensen, Come Ledogar e Takeshi Kimura. Secondo posto per la McLaren del team Inception che ha dovuto ricedere la posizone alla Porsche di Herberth per una infrazione, ma quest'ultima ha poi perso anche la posizione sulla Ferrari del team Rinaldi che è così salita sul podio. Il titolo per la squadra tedesca si è concretizzato quando il diretto rivale GPX Racing è rimasto coinvolto in un incidente nelle prime fasi che ha visto la vettura al box per riparazioni. Quest'ultima ha concluso piuttosto attardata e le speranze di titolo sono subito svanite.

4H Abu Dhabi, Gara (top five di classe)

Pos.  Classe Equipaggio Auto/Team Gap
1 LMP2 Gelael/Blomqvist Oreca/Gibson Team Jota Sport 112 giri
2 LMP2 Falb/Colapinto/De Andrade Oreca/Gibson Team G-Drive 0.422
3 LMP2 Kaiser/Trummer/Van der Linde Oreca/Gibson Team Phoenix 23.656
4 LMP2 Ye/Habsburg/Binder Oreca/Gibson Team G-Drive 37.897
5 LMP2 Maini/Karthikeyan/Rao Oreca/Gibson Team India 1 giro
6 LMP3 Maldonado/Penttinen/Boyd Ligier/Nissan Team United Autosport 6 giri
7 LMP3 McGuire/Tappy/Bentley Ligier/Nissan Team United Autosport 6 giri
8 LMP3 Loggie/Wheldon/Meyrick Ligier/Nissan Team United Autosport 6 giri
9 LMP3 Adcock/Jensen/Eteki Ligier/Nissan Team CD Sport 6 giri
10 LMP3 Glorieux/Horr Duqueine/Nissan Team DKR 6 giri
13 GT Kimura/Ledogar/Jensen Ferrari 488 Team CarGuy 7 giri
14 GT Iribe/Millroy/Barnicoat McLaren 720S Team Inception 8 giri
15 GT Mastronardi/Perel/Rigon Ferrari 488 Team Rinaldi Racing 8 giri
16 GT Al Harthy/Canning/Adam Aston Martin Vantage Team Oman 8 giri
17 GT Bohn/Renauer/Renauer Porsche 911 GT3-R Team Herberth 8 giri

TAGS: ferrari abu dhabi gelael united autosport blomqvist asian le mans series g-drive jota