Logo MotorBox
Intercontinental GT

24h di Spa, Gara: Aston Martin coglie il successo con Drudi, Sorensen e Thiim


Avatar di Marco Borgo , il 30/06/24

2 settimane fa - Pierguidi perde la gara in pit lane, bloccato dietro una Lamborghini

24h di Spa, Gara: Aston Martin coglie il successo con Drudi, Sorensen e Thiim
Pierguidi perde la gara in pit lane, bloccato dietro una Lamborghini

SUCCESSO ASTON MARTIN E' stata l'Aston Martin a mettere le mani sul trofeo dei vincitori della 24 ore di Spa. Il marchio inglese apre alla grande il nuovo corso della Vantage GT3 assicurandosi il primo successo nella prestigiosa gara delle Ardenne. Quest'anno in Belgio si è corsa l'edizione del centenario, un anno dopo la 24 ore di Le Mans a ricordare il connubio tra le due gare endurance più importanti nate quindi ad un brevissimo lasso di tempo tra loro.

VINCE MATTIA DRUDI A tagliare il traguardo alla guida della vettura del ComToYou è stato l'italiano Mattia Drudi, figlio dell'ex pilota Luca, che ha corso in equipaggio con i titolari Nichi Thiim e Marco Sorensen. Un prestigioso successo per il romagnolo che alla seconda stagione da ufficiale Aston Martin vince una delle gare più ambite dimostrando solidità di prestazioni lungo tutta la durata della gara.

FERRARI SECONDA Ha davvero dell'incredibile quanto successo a Alessandro Pierguidi che con la Ferrari 296 di AF Corse poteva bissare il successo di tre anni fa, ma una Lamborghini fermatasi per problemi tecnici nell'ingresso della pit lane lo ha visto perdere tempo prezioso e finire dietro ai primi quattro. Dopo una buona risalita la corsa del primo equipaggio factory del marchio italiano completato da Davide Rigon e Alessio Rovera si è fermata alle spalle dei vincitori. Proprio Rovera ha dovuto rimediare ad un testacoda dovuto ad una tamponata rifilata da valentino Rossi.

LAMBORGHINI IN SALITA Non ha girato benissimo nel complesso al costruttore bolognese che dopo la promettente pole position di Franck Perera ha visto l'Huracan di quest'ultimo concludere in quinta posizione. La gara in Belgio, come è tradizione, non ha fatto sconti a nessuno con condizioni meteo avverse soprattutto dalla tarda serata fino al mattino. Diverse le uscite di pista e gli incidenti pesanti e spettacolari senza conseguenze per i piloti. Si riscatta la BMW dopo Le Mans con Dries Vanthoor che chiude al terzo posto assieme a Sheldon Van der Linde e Charles Weerts.

24h di Spa, Gara (top ten)

1. Drudi/Thiim/Sorensen - Aston Martin Vantage Team Comtoyou - 478 giri
2. Pier Guidi/Rigon/Rovera - Ferrari 296 Team AF Corse - 33.604
3. Van der Linde/Vanthoor/Weerts - BMW M4 Team WRT - 38.831
4. Pittard/Chaves/Gunn - Aston Martin Vantage Team Walkenhorst - 47.815
5. Pepper/Perera/Mapelli - Lamborghini Huracan Team Grasser - 1'14.750
6. Farfus/Harper/Hesse - BMW M4 Team Rowe - 1'26.872
7. Al Zubair/Baumann/Grenier/Ellis - Mercedes AMG Team GetSpeed - 1'45.090
8. Jaminet/Campbell/Makowiecki - Porsche 992 Team Herberth - 1'45.904
9. Niederhauser/Muller/Andlauer - Porsche 992 Team Rutronik - 1 giro
10. Mukovoz/Hofer/Pereira/Nesov - Audi R8 Team Tresor - 1 giro


Pubblicato da Marco Borgo, 30/06/2024
Tags