Autore:
La redazione

BASTA POCO Sapete già dove andrete in vacanza? Se è in auto che vi sposterete è bene tenere a mente un paio di consigli utili per la vostra sicurezza, quella degli pneumatici (e dei soldi nel vostro portafogli), a partire dal corretto equipaggiamento. Ecco quali. 

ALT! POLIZIA A fornirci un quadro delle cattive abitudini degli automobilisti italiani pensa la la campagna “Vacanze Sicure” (una collaborazione tra Polizia Stradale e Assogomma) che anche quest'anno, al 20 aprile al 5 giugno, prevede oltre 10mila controlli, concentrati principalmente in sei regioni: Emilia Romagna, Sardegna, Sicilia, Calabria, Trentino Alto Adige e Puglia. 

CAMBIO GOMMA E' di primaria importanza sapere che dal 15 aprile è possibile provvedere (per chi se ne fosse dimenticato) al ripristino dell’equipaggiamento estivo. Via le gomme invernali, su quelle estive. Oltre alla pura e semplice ordinanza, bisogna pensare che con temperature che superano anche i 50° sull’asfalto, uno pneumatico invernale, su fondo asciutto può allungare la frenata rispetto a un estivo di quasi il 20%. Oltre a al fatto, poi, che fuori stagione si consumerebbe in maniera eccessiva e irregolare. Inoltre dal 16 maggio e sino al 14 ottobre, non è più consentita la circolazione per chi monta i pneumatici M+S con codici di velocità inferiori a quelli riportati in carta di circolazione. Se avete qualche dubbio, dateci un occhio.

OCCHIO ALLO SPESSORE Importante ricordare che gli pneumatici non devono presentare lesioni che possono compromettere la sicurezza (art.79 del Codice della Strada). Il battistrada deve avere il disegno ben visibile su tutta la sua larghezza e la circonferenza e la profondità degli intagli principali del battistrada deve essere di almeno 1,60 mm per auto e rimorchi e di 1,00 mm per le moto mentre per i ciclomotori dovrà essere di 0,50 mm. Le sanzioni? Comprese tra i 41 e i 168 euro con la decurtazione di due punti dalla patente.

PROBLEMI D'ARIA? Un altro consiglio è quello di monitorare periodicamente la pressione degli pneumatici. I dati della polizia parlono chiaro: siamo indisciplinati. Il 52% degli automobilisti circola con gomme sottogonfiate, un problema di sicurezza in quanto la frenata si allunga e la sterzata è meno precisa, ma anche un danno per l’ambiente e per il portafoglio visto che i consumi di carburante aumentano fino al 15% e le gomme si usurano in maniera disomogenea e quindi vanno sostituite prima.

CONSERVARE A RIPARO DAL SOLE Per concludere sappiate che gli pneumatici (ora quelli invernali) vanno avvolti in sacchetti di plastica e sistemati al buio e senza umidità a temperature comprese tra 20 e 25 gradi. In alternativa, comunque, per chi non avesse lo spazio in garage è possibile lasciarli in custodia, a 5-10 euro a pneumatico dal gommista.

 


TAGS: pneumatici pneumatici check-up vacanze sicure 2017 controlli della polizia