Autore:
Matteo Gallucci

WEEKEND NERO FERRARI È stato un weekend sportivamente nero per la Casa di Maranello. Purtroppo non è rimasto relegato alla domenica del Gran Premio di Formula 1 di Singapore. Fatto umano ben più grave si è consumato nella centralissima zona modaiola del quadrilatero della moda di cui Via Monte Napoleone è la strada principe.

IL FATTACCIO Proprio nella via dei negozi e boutique di lusso è avvenuto il "fattaccio". In realtà non ci sono parole o aggettivi riportabili per apostrofare la vicenda. Ci limitiamo ai fatti accaduti raccolti dalla Polizia di Stato. Proprio nel cuore di Via Monte Napoleone una Ferrari FF blu targata Ticino occupava di un metro circa il posto riservato ai portatori di disabilità. Sopraggiunge una seconda auto con a bordo un'intera famiglia, con regolare pass per il figlio minorenne disabile, che una volta parcheggiato regolarmente non riesce ad aprire il vano porta bagagli per accedere alla pedana e sedia a rotelle. Il padre di famiglia nota vicino alla supersportiva blu il proprietario e chiede gentilmente di spostare la vettura. In tutta risposta viene prima ignorato, poi spintonato violentemente e insultato con la frase: "Io me ne frego di te e della polizia". Nessun intervento da parte dei passanti o commercianti. Omertà più assoluta in una delle zone simbolo nel pieno centro di Milano. Il finto ferrarista è riuscito a scappare prima dell'intervento di una volante della Polizia che ha riportato la calma e consolato il ragazzo ancora terrorizzato dall'evento.

STORIA E OMERTA' È bene ricordare a tutti gli appassionati la causa della fine di Dino Ferrari, figlio di Enzo, affetto da una grave forma di disabilità, la distrofia muscolare, che lo portò alla morte a soli 24 anni. Sarebbe facile immaginare la reazione del Drake a questo fatto di cronaca che non può far rimanere indifferente un colosso dai sani principi morali e sportivi come la Ferrari e non dovrebbe far rimanere indifferente nessuno di noi. In primis i presenti all'accaduto, la via era colma di passanti, che hanno negato testimonianza e il minimo aiuto al padre dileggiato da un bullo arrogante dotato, evidentemente, di un grande protafoglio ma totalmente privo di cuore e principio.


TAGS: milano ferrari polizia cronaca ferrari ff shock via monte napoleone aggressione disabilità attacco cronaca milano notizie milano