Sicurezza

Crash test Euro NCAP: 5 stelle per la Hyundai Tucson


Avatar di Luca Cereda , il 09/10/15

6 anni fa - Si fermano a 4 Mazda MX-5 e Opel Karl

Mazda MX-5, Hyundai Tucson e Opel Karl sotto la lente. Solo la coreana prende il massimo

Una roadster, un suv e una citycar. L’improbabile terzetto esce dalla palestra dell’Euro NCAP dopo una mini sessione di crash che ha visto protagoniste alcuni modelli in rampa di lancio sul mercato europeo: Mazda MX-5, Hyundai Tucson e Opel Karl. Delle tre, solo la Tucson ha conquistato cinque stelle su cinque. A dimostrazione che le auto coreane non sono più quelle di una volta, sotto tutti i punti di vista.

HYUNDAI TUCSON  Non solo ha cancellato dal registro le 4 stelle della vecchia generazione. Chiamata all’esame, la nuova Tucson ha fatto registrare punteggi alti in tutte le voci (vedi la pagella nel pdf in calce), e la buona dotazione di sistemi di sicurezza attiva ha fatto la differenza per ottenere l’en plein.

OPEL KARL Intendiamoci: quattro stelle Euro NCAP non sono male per una citycar. La quinta, nel caso della Karl, viene meno dopo il pole-test e l’impatto frontale, dove il dummy, scivolato sotto la cintura di sicurezza, è risultato poco protetto all’altezza di femori e ginocchia. E anche al torace è esposto, nel caso del pole test. Per il massimo, dunque, occorrerebbe potenziare i sistemi di ritenuta.  

MAZDA MX-5 La cabrio giapponese, invece, manca la quinta stella alla voce Safety Assist, pagando l’assenza della frenata automatica d’emergenza, che sta molto a cuore all’Euro NCAP. Per compensare, non basta nemmeno  trattare con i guanti il pedone in caso di investimento: 93% di punteggio, grazie al cofano che si solleva. Per gli ingegneri, l’MX-5 si ferma a quattro.


Pubblicato da Luca Cereda, 09/10/2015
Gallery
Logo MotorBox