Autore:
La Redazione

Il car detailing è quell'insieme di operazioni racchiuse nella pulizia, nella lucidatura e nella manutenzione di un'auto. Questi interventi hanno lo scopo sia di ripristinare l'aspetto originario del veicolo in seguito ad un danno oppure alla perdita di brillantezza dovuta alla normale usura che di conservare meglio la carrozzeria proteggendola da acqua, sporco ed ogni elemento esterno. Lo stesso vale per le superfici interne.

La particolarità del car detailing è quella di essere fortemente personalizzabile e chiunque potrebbe interpretarlo a modo proprio, anche se esistono precise procedure di lavorazione, attrezzature o prodotti specifici da utilizzare. I privati che tengono all'aspetto della loro vettura ma non vogliono spendere troppo possono usare pochi semplici prodotti, adoperati però con sapienza.

I più appassionati possono invece tenersi costantemente aggiornati sulla ricerca tecnologica nel settore e procurarsi gli articoli migliori sul mercato. Ognuno è libero di decidere quanto andare a fondo nel lavoro di cura e protezione della propria auto, in base alle diverse esigenze e necessità.

Naturalmente l'obiettivo comune a tutti gli esperti di car detailing è di migliorare costantemente le performance dei mezzi, ottimizzarne i tempi di risposta o i risultati e mantenere un aspetto che faccia sempre sembrare la macchina come nuova, anche a distanza di anni.

Per fare ciò il consiglio è di avvalersi sempre dell'aiuto di professionisti che sappiano indicare le giuste strade da percorrere e di produttori aggiornati che offrano soltanto i prodotti di migliore qualità.

LaCuraDellAuto.it e la storia del car cetailing
Il fenomeno del car detailing è nato in America come forma d'arte per conservare l'originalità dei componenti e della verniciatura, attraverso una manutenzione estremamente accurata e costante della propria auto.

Tale passione per i veicoli è stata portata in Italia dall'imprenditore Antonio Pizzi, fondatore de LaCuraDellAuto.it. LCDA è presente nel mercato delle autolocomotive dal 1975 e dal 1995 prende parte a corsi di formazione presso alcune delle multinazionali più importanti al mondo nel campo dello studio della chimica delle vernici e delle evoluzioni tecnologiche; nel 2009 è nato il forum ufficiale gestito da Pizzi e l'anno successivo il business è sbarcato su Ebay. Il grande successo dell'iniziativa ha permesso di trasformare in breve tempo LaCuraDellAuto in un portale a tutto tondo, che oggi è il negozio numero uno in Italia per la commercializzazione dei prodotti per la cura di qualsiasi veicolo, dalle moto a camion, passando per SUV, camper e naturalmente automobili.

Il punto di forza del progetto di Pizzi è la ricerca: i prodotti provenienti da ogni parte del pianeta vengono analizzati, provati ed infine commercializzati per avere a disposizione sempre la tecnologia migliore.

Le fasi del car detailing
Come già spiegato, il car detailing accomuna tutti gli automobilisti appassionati alla cura del proprio mezzo, ma i prodotti utilizzati e le procedure seguite per mantenere il veicolo in perfette condizioni sono fortemente personalizzabili e ognuno può decidere fino a che punto investire in questa attività.

A prescindere dai prodotti utilizzati, dall'affidamento del lavoro a tecnici specializzati e dagli interventi manuali che si effettuano, le fasi del car detailing sono sempre le stesse e corrispondono poi ai cinque passaggi diffusi da LaCuraDellAuto.it.

Lavaggio
Il lavaggio serve ad eliminare lo sporco stradale, le contaminazioni più superficiali, i residui degli insetti e in generale ogni cosa che può peggiorare il look del veicolo. Ovviamente devono essere lavati sia gli esterni che gli interni, trattando le differenti superfici nel modo opportuno.

Di solito vengono utilizzati prodotti neutri che non danneggino le varie parti, pulendo con guanti o panni in microfibra e aiutandosi con accessori come aspirapolvere o asciugatori.

Per i lavori più impegnativi e nelle situazioni gravi si possono usare anche altri prodotti o tecniche particolari, come il prelavaggio, la tecnica due secchi, la tecnica foam, la tecnica del panno d'acqua, la tecnica rinseless o la tecnica waterless. Erroneamente si ritiene che il lavaggio sia una fase veloce, ma in realtà proprio i trattamenti sbrigativi sono la principale causa di righe, aloni e graffi sulla vernice, quindi bisogna eseguire pulizie accurate e utilizzare strumenti adatti. Il veicolo va lavato massimo ogni due settimane.

Decontaminazione
La decontaminazione deve sempre seguire il lavaggio, per rimuovere tutto ciò che non può essere eliminato con un semplice trattamento di pulizia. Una buona decontaminazione deve lasciare la superficie della carrozzeria liscia al tatto, eliminando tratti di colla, resina, ferro, catrame e ossidazione.

Alla fine di questa fase la carrozzeria e tutte le altre parti devono apparire luminose e omogenee, come se fossero appena arrivate al concessionario. La decontaminazione è spesso sottovalutata, ma in realtà è il processo che consente di trarre i maggiori vantaggi dalle fasi successive e di preservare meglio il mezzo da eventuali danni. Per un lavoro più efficace e duraturo a volte si effettua la decontaminazione chimica, che rimuove quei contaminanti penetrati all'interno dei pori della vernice.

Lucidatura
La lucidatura è la fase centrale del car detailing e probabilmente la più articolata. La complessità di queste operazioni è spesso dovuta alle apparecchiature e ai prodotti specifici con cui possono essere eseguite. Si possono usare le migliori tecnologie in commercio, ma senza una buona lucidatura i risultati finali non saranno mai soddisfacenti.

Anzi, a volte una lucidatura troppo superficiale e frettolosa può causare gravi danni alla carrozzeria e lasciare graffi difficili e costosi da eliminare; nei casi migliori rimangono aloni e ologrammi, che rendono vani tutti gli sforzi fatti per dare al veicolo un aspetto migliore.

Le lucidature devono essere fatte in modo sensato, lineare e rispettoso delle superfici trattate, per rimuovere ossidazioni, graffi di lieve o media entità, opacità e donare gloss, profondità e brillantezza. A seconda delle disponibilità economiche è possibile optare per diversi tipi di lucidatura.

La lucidatura a mano è la meno costosa e si serve di un applicatore per stendere manualmente il prodotto lucidante; la lucidatrice rotorbitale è la soluzione migliore per i privati che vogliono ottenere buoni risultati, è facile da utilizzare e genera poco calore, quindi non rischia di rovinare la superficie trattata; la lucidatrice rotativa è uno strumento per i professionisti, in quanto lavora molto rapidamente e garantisce ottimi risultati, però rischia di rovinare la carrozzeria, se non la si utilizza correttamente.

Protezione
La protezione serve a preservare i risultati ottenuti dopo il lavaggio, la decontaminazione e la lucidatura, garantendo durata e sicurezza a tutte le superfici, sia interne che esterne. Grazie alla protezione il veicolo risulta meno sensibile all'invecchiamento, ai raggi del sole, agli agenti atmosferici e all’inquinamento.

Le nanotecnologie più recenti consentono addirittura delle protezioni totali, che prevengono anche l'effetto corrosivo dell'acqua, i graffi e l'azione dello sporco. In commercio si trovano tantissimi prodotti diversi, dalle cere che costano pochi euro ai trattamenti che richiedono svariate centinaia di euro; ci sono poi i sigillanti, che si legano alla vernice e possono offrire protezioni che durano pochi mesi o addirittura qualche anno, a seconda della presenza dei dispositivi nanotecnologici e dell'efficacia delle barriere protettive applicate.

Per questo motivo è consigliabile fare mente locale e capire prima che risultati si vogliono ottenere, perché la protezione del veicolo è la fase più personalizzabile nella cura di un mezzo. Ovviamente protezioni migliori potrebbero prevenire alcuni danni e evitare di spendere denaro in futuro, per rimediare a graffi e problemi simili. Chiedere l'aiuto di qualche specialista potrebbe essere la cosa migliore.

Mantenimento
Il mantenimento racchiude tutte le pratiche e le cure di manutenzione che servono a conservare a lungo gli effetti dei trattamenti applicati.

Tali cure sono in realtà molto poche, in quanto è sufficiente utilizzare detergenti equilibrati, shampoo con ph neutro, accessori non aggressivi, detailer lubrificati e panni non pericolosi per le superfici trattate.

In questo modo si ha la certezza di svolgere le azioni migliori e rispettare tutte le regole per trattare nel modo più efficace il proprio veicolo.


TAGS: manutenzione car detailing cura dell'auto lacuradellauto.it