news

A 280 orari in SUV


Avatar Redazionale , il 30/11/01

20 anni fa -

È italiano lo Sport Utility Vehicle più veloce del mondo. Veneto, per la precisione. Perchè è lì, dalle parti di Vicenza, che il signor Giuseppe Fornasari si sbizzarrisce con la realizzazione di auto sportive dalle prestazioni estreme. Estreme quanto?

Raramente leggendo di un SUV ci si trova di fronte a dati del genere: 280 km/h di velocità massima autolimitata, 4 secondi netti per accelerare da zero a cento orari, grazie a un simpatico 8 cilindri a V di 5700 cc di cilindrata e 450 cavalli di potenza massima a 5700 giri al minuto. Raramente.

Ebbene è la caratteristica del costruttore di Vicenza: auto che sono rigorosamente pezzi unici, nate seguendo le indicazioni del cliente. Se si aggiunge poi l’esperienza nel mondo delle corse – vedi il campionato italiano GT, le 24 ore di Le Mans e la Parigi Dakar – si possono intuire le creazioni. Per averne invece un’idea precisa, basta fare un salto al Motorshow di Bologna (padiglione 33), palco scenico per la prima mondiale della RR450, la super SUV.

Sarà lì, sopra i cerchi in lega leggera da 23 pollici e con le varie chicche interne: il vivavoce Calearo Free Voice, il sistema multimediale VDO e l’antifurto satellitare Okio, in mezzo alla pelle realizzata dalla Conceria Pasubio.

La RR450 fa poco per passare inosservata, a partire dalle dimensioni: 6,4 metri di lunghezza per 2,06 di larghezza e 1,64 m di altezza (per un peso totale di 1600 chilogrammi). Immaginabile la comodità per i cinque a bordo.

Di fianco alla 4x4 ci sarà anche la Evolution Lemans: evoluzione della

Callaway Lm con cui si sono vinti per anni campionati Gt in Italia, Nord America (LeMans Series) e gare del mondiale come la 24 ore di LeMans, la 6 ore di Suzuka, di Spa e di Vallelunga. I cavalli del mostro variano dai 500 ai 600, a seconda di chi ci mette le mani, il peso si attesta intorno ai 1100kg: non le fate vedere strade normali, solo cordoli e chicane.
Pubblicato da Ronny Mengo, 30/11/2001
Logo MotorBox