Donne al volante/

Sheila's Wheels: l'assicurazione con la gonna


Avatar Redazionale , il 20/06/07

14 anni fa - Come ti conquisto le donne al volante

Assicurazione sulla borsetta, scarpe con tacco retrattile e bambolotto gonfiabile antimolestie nel cruscotto: ecco le stranezze della prima RC Auto per sole donne che spopola Oltremanica.

L'ALTRA META' Sulle tv inglesi capita di imbattersi in un gruppo di donne in auto, con capellicotonati e vestiti rosa, che cantano con tanto di karaoke in sovraimpressione.Potrebbe sembrare il seguito dei Teletubbies, ma in realtà è lo spot di Sheila's Wheels, la primaassicurazione britannica pensata esclusivamente per le donne.

VIETATA AGLI UOMINI Non c'è modo di accusarla di sessismo, perché Sheila sessista lo è sempre stata, dichiaratamente, sin dalla sua fondazione. Visto che gli uomini sono responsabili del 97% dei reati al volante, sisono dette alla Sheila, le donne guidano meglio e devono mettersi per contoloro. Senza uomini ci sono meno incidenti, premi più bassi e un sacco di soldirisparmiati. Ma poteva bastare il vile denaro a smuovere le donne dallacara vecchia assicurazione auto per buttarsi tra le braccia di un'azienda cheha come testimonials tre cantanti glamour stile Gloria Gaynor?

DONNA E DIVA I boss (anzi, LEboss) della Sheila's Wheels hanno puntato subito a un'immagine estrema delladonna al volante, miscelando autoironia, ricerche di mercato e veri colpi digenio promozionali.  Tutta la comunicazione di Sheila punta alladonna comune che nasconde una "diva": le donne degli spot sono infilate investitini rosa shocking con un tripudio di glitter e sbarluccichii vari, ma nonsono delle grandi bellezze, anzi. Sonodonne di tutti i generi: ce n'è qualcuna bruttina, qualcuna un po' in carne, main maggioranza sono pescate dai grandi gruppi delle "carine" e delle "simpatiche",sconfinando in età e taglie che si vedono di rado negli spot televisivi.

SOLO GENTLEMEN Dietro l'assicurazione auto c'è lo stesso spirito: oltre a fornire l'assistenza stradale ela vettura di cortesia, Sheila assicura fino a 300 sterline la borsetta e ilsuo contenuto in caso di incidente o di furto, offre un network di meccanicigentlemen (garanzia di zero maschilismo o flirt) e un servizio di assistenzatelefonica per chiedere consigli sulla manutenzione o confidare le proprieansie dopo un incidente.

L'UOVO DI COLOMBA Il risultato? Unsuccesso enorme e rapido. Le tre protagoniste del primo spot sono diventatedelle star e hanno subito avviato carriere da cantanti o attrici, mentrela Sheila's Wheels si è trovata con un sacco di nuovi clienti. E con ilproblema di tenerseli stretti. Sheilanon si è smentita, anzi, ha fattoletteralmente di tutto: ha iniziato a sondare il mercato, a chiedere alle donneche cosa ne pensano della guida, quali sono le loro paure e le loro necessità.E per ogni problema ha tirato fuori dal cilindro una soluzione nuova, inedita eoriginale (forse fin troppo).

TACCO A SCOMPARSA L'ultima diavoleria è unascarpa speciale (battezzata con un gioco di parole Sheila's Heel, il taccodi Sheila): ha un tacco alto che,premendo un pulsante, si inserisce nella suola trasformando una scarpa elegantein una bassa e adatta alla guida. C'era un bisogno disperato di questanovità? A guardare la ricerca condotta dalla Sheila, ce n'era eccome: il 10% delle donne inglesi ha ammesso diavere avuto un incidente o di esserci andata vicina perché la scarpa èscivolata dal pedale o ci si è incastrata. Roba da barzelletta? Mica tanto:l'80% delle donne guida senza averedelle calzature adatte e sicure, e il 47% di loro sceglie che cosaindossare in base al vestito, senza pensare alla sicurezza al volante.

DALLA QUARTA IN SU Non vi basta? Il 33%guida con le infradito, il 18% addirittura a piedi nudi. Insomma, la scarpadi Sheila mette una pezza al problema, senza contare gli enormi vantaggi cheoffre: non danneggia i tappetini e permette di mantenere una buona presa sulpedale senza rovinare il tacco. E che cosa dire delle donne con seno oversize alle prese con il fastidio della cinturadi sicurezza, problema emerso dalla ricerca del 2005? Sheila ha sfoderato S-Clip: uno speciale strumento che abbassala cintura di sicurezza, evita il fastidio e, crash test alla mano, offreesattamente la stessa protezione della normale cintura.

MASCHI GONFIABILI L'apice è stato raggiunto nel 2006 e difficilmente verràsuperato. Dalla temutissima ricerca dell'anno è saltato fuori che il 70% delle donne aveva paura di subiresoprusi da parte di automobilisti uomini mentre era da sola alla guida, e cheaddirittura il 20% di loro aveva cambiato strada almeno una volta perché si erasentita minacciata. Sheila si èspremuta le meningi e ha ideato il"Buddy on demand" (letteralmente, "Amichetto su richiesta"), un bambolotto gonfiabile con fattezzemaschili che si gonfia sul sedile passeggero.  Se ne sta buono buono nel cruscotto ma incaso di necessità basta inserire la spina nell'accendisigari e voilà, la donnaal volante non sembra più sola a chi la guardi dall'esterno.

BASTA IL PENSIERO Vi avvisiamo subito:sia il bambolotto che le altre idee della Sheila's Wheels sono rimasti solo deiprototipi. Non serve cercarli in vendita su Internet, l'azienda continua a essere solo un'assicurazione e non produceaccessori. Si limita a proporli al pubblico e a eventuali aziende interessate,cercando soluzioni nuove a problemi che comunque esistono e facendo sorridere ipropri clienti. E già questo basta a rendere un'assicurazione speciale.


Pubblicato da Alberto Grisoni, 20/06/2007
Gallery
Logo MotorBox