Manifestazioni

Tutto il Goodwood Festival of Speed in 136 foto in HD


Avatar Redazionale , il 05/07/11

10 anni fa - Il più importante meeting per appassionati della velocità in 136 immagini in HD

Il più importante meeting al mondo per appassionati della velocità raccontato in 136 immagini in alta definizione.

FESTIVAL OF SPEED Si è tenuto lo scorso fine settimana a Goodwood, ridente cittadina del West Sussex inglese, sede tra l’altro di una pista e del Centro Stile Rolls Royce, il Goodwood Festival of Speed, l’appuntamento più importante forse al mondo tra quelli dedicati alla velocità. Quattro giorni di festa all’insegna della velocità con un’accoppiata vincente formata dalle più blasonate vetture sportive di tutte le epoche e piloti di fama di ieri e di oggi che si misurano su un impegnativo percorso in salita di 1,16 miglia (2,5 km) con un dislivello di 90 metri. Vince chi percorre il tragitto nel minor tempo.

MOLTO SPEED Una gara di velocità a tutti gli affetti che quest’anno ha attirato oltre 170.000 appassionati con una formula che mischia sport, storia e passione come nessun’altra manifestazione motoristica di fama. I partecipanti hanno modo di vedere da vicino, oltre che impegnate in gara, vetture generalmente ospitate nei musei o nei garage dei collezionisti, oltre che nei box delle moderne competizioni.

TOYOTA SUL PODIO Quest’anno la gara se l’è aggiudicata una Toyota Celica dotata di un due litri 800 cv che ha battuto 200 vetture sportive di grande prestigio, come si può osservare nella nostra ricchissima gallery in alta definizione. L’auto, guidata e costruita dall’ex campione di Rally britannico Jonny Milner, ha impiegato 48,07 secondi utilizzando lo stesso motore della Corolla che ha vinto il Campionato Mondiale di Rally, equipaggiato con kit di sovralimentazione Rotrex. Tanto per dare un’idea dell’impresa di Milner, basta ricordare che la Celica ha battuto la Lotus 88B Twin Chassis (una F1 del 1981 disegnata da Colin Chapman) guidata da Dan Collins che ha chiuso in 48,52 secondi e la Maserati MC12 GT1, terza assoluta con il tempo di 49,09 secondi.

ANNIVERSARY Quanto alle attrazioni del Festival quest’anno non c’era che l’imbarazzo della scelta, portate a Goodwood per celebrare diversi avvenimenti. A cominciare dai 50 anni della Jaguar E, che giocava in casa e alla quale è stata dedicata la mega scultura di Gerry Judah, una Jaguar E realizzata con tubi da gasdotto prodotti da un’azienda del Gruppo indiano Tata,attuale proprietario del marchio Jaguar. Da festeggiare c’erano anche i 60 anni della vittoria Jaguar alla 24 Ore di Le Mans , i 100 anni della 500 Miglia di Indianapolis, i 100 anni del Tourist Trophy e i 50 anni della prima vittoria Honda a due ruote in un Gran Premio motociclistico. Buona visione.


Pubblicato da Gilberto Milano, 05/07/2011
Gallery
Logo MotorBox