BILLIONAIRE Questa Lamborghini Aventador a dir poco brutale ha un nome e un cognome: quello del miliardario James Stunt (di qui la sigla nel nome), noto – oltre che per il suo patrimonio finanziario – per essere coniugato a Petra Ecclestone, la più giovane delle figlie di Bernie, boss della Formula Uno.

COM’E’ Esce diretta dal garage di Mansory, l’Aventador J.S.1 . Personalizzata nel senso più estremo del termine: la sigla, oltre al nome del proprietario, tradisce infatti anche l’unicità del progetto, destinato a non avere repliche. Cos’ha di speciale lo si vede a occhio nudo, con quel popo’ di fibra di carbonio messa in più parti della carrozzeria. Rispetto ad una Aventador SV tradizionale le modifiche sono tante, soprattutto nell’aerodinamica: l’alettone posteriore è più ampio, il diffusore più performante e sul tetto spuntano prese inedite d’aria insieme ad altre più larghe.

PERFORMANCE Poi, come ovvio, la Aventador di James Stunt esagera pure nelle prestazioni. Modifiche a centralina e scarico, in aggiunta a una dieta che toglie un quintale abbondante di peso al computo della bilancia, portano i cavalli del V12 a quota 810 cv e (+78) e abbassano lo zero-cento di un decimo: 2,7 secondi


TAGS: lamborghini mansory custom Mansory Aventador J.S.1 Edition james stunt petra ecclestone