Costume e società

Dartz Black Snake


Avatar di Luca Cereda , il 28/01/13

8 anni fa - Il serpente che cambia le pelli... dentro

Fisico da militare, ma è il primo suv non blindato della Dartz. Coccodrillo, struzzo o balena? Dartz Black Snake cambia la pelle... dentro

DE GUSTIBUS Fosse il primo d’aprile o dintorni, i più griderebbero allo scherzo. Del resto, come dar loro torto: quando vedi certe immagini e leggi di optional quali una cappa del cofano tempestata di diamanti, tappetini in pelle di squalo e rivestimenti dei sedili in pelle di serpente o pene di balena- sì, avete letto bene- pensare di essere presi in giro vien normale. E invece no: è tutto vero. E nemmeno così insolito giacché si parla della Dartz e dei suoi bestioni, dei quali questa Dartz Black Snake è l’ultimo della serie, nonché la prima vettura non blindata.

STELLATA SOTTO Già, niente corazza. Il che per un suv qualunque è normale, ma per un bulldozer della Dartz – costruttore lettone famoso per i suoi mezzi blindati di lusso o di applicazione militare- è a tutti gli effetti un’anteprima. Ma i muscoli, fuori e sotto, alla Dartz Black Snake non mancano di certo: basata su una Mercedes GL63 AMG, ha una carrozzeria in alluminio che sfrutta la tecnologia “kapsula” ereditata da mezzi blindati di Stalin e un V8 5.5 litri da 557 cv e 760 Nm di coppia massima, abbinato a un cambio automatico a 7 marce e alla trazione integrale. Design squadrato, calandra imponente e dimensioni agli antipodi dell’understatement fanno il resto.

SOLO NON SI VEDONO I DUE LEOCORNI Perchè Balck Snake? Perché in Cina, mercato nel quale al momento è confinata, il 2013 è l’anno del serpente. Perché comprare un suv come la Dartz Black Snake? “Per distinguersi”, risponderebbe Leonard Yankelovich, boss della Dartz. Giacché le sue caratteristiche peculiari, malgrado la stazza ciclopica, sono i dettagli. Passando oltre la griglia-radiatore dorata e la possibilità di avere un cofano “tutto-tempestato-di-pietre-preziose”, negli interni arriva il meglio: radica a go-go, stereo Bang and Olufsen, tappetini in pelle di squalo e un catalogo di pellami per i sedili che include, tra le varie opzioni, struzzo, serpente, coccodrillo e il già citato pene di balena. Più che uno schiaffo alla crisi, una scarica di ceffoni alla Bud Spencer e Terrence Hill.

PALATO FINO? Tuttavia, di sicuro, non passerete inosservati. E, garantisce la Dartz, vi porterete in garage un mezzo talmente esclusivo da non temere l’invecchiamento, tantomeno la tenuta del valore. Troppo barocca, troppo kitsch? Intanto Dartz scommette che ai ricchi cinesi piacerà. E se pensate che non sia un’auto per palati fini, vi sbagliate di grosso: chi la compra – il prezzo della Black Snake supera il milione di dollari- avrà in regalo per due anni una fornitura mensile del pregiato caviale Mottra...   


Pubblicato da Luca Cereda, 28/01/2013
Gallery
Logo MotorBox