Tecnologia

Pneumatici runflat


Avatar Redazionale , il 03/10/13

8 anni fa - Non solo per non sporcarsi le mani

La tecnologia runflet risolve il problema della foratura, consentendo di raggiungere, con prudenza, ma in sicurezza, il più vicino gommista, senza doversi fermare per la sostituzione della gomma forata

SOLO COMODO PER TUTTI? Potrebbe sembrare solo un vezzo, una comodità per non sporcarsi le mani, per avere un po’ di posto in più nel bagagliaio, o per permettere alle Case costruttrici di risparmiare sulla ruota di scorta. Tutto vero ma fino a un certo punto. Perché l’elemento fondamentale offerto dalla tecnologia runflat è la sicurezza.

SICURI ALLA META Tutti gli pneumatici runflat sono costruiti con speciali spalle in grado di reggere il carico della vettura anche a fronte della perdita, parziale o totale, della pressione. Certo non è possibile correre velocemente dal primo gommista, ma la gomma garantisce sicurezza fino, generalmente, alla velocità di 60 km/h potendo percorrere anche 100, 150 km, a seconda del modello e della vettura.

PRESSIONE SOTTO CONTROLLO La tecnologia runflat ben si combina con i sistemi di monitoraggio automatico della pressione delle gomme (TPMS), in grado di segnalare la perdita di pressione dei singoli pneumatici. Questa tecnologia è cosi efficace ed efficiente, tanto che da novembre 2014 diventerà obbligatoria su tutte le vetture immatricolate da quella data in poi. 


Pubblicato da Redazione, 03/10/2013
Gallery
Logo MotorBox