Novità auto

VOLKSWAGEN: in arrivo il 1.5 TSI che veleggia a motore spento


Avatar Redazionale , il 02/05/17

4 anni fa - Grazie alla batteria aggiuntiva al litio la Golf alimenta i dispositivi di bordo

Il nuovo 1.5 TSI riesce a veleggiare a motore spento grazie alla batteria agli ioni di litio che alimenta i dispositivi di bordo

TRE NOVITA' Dopo il dieselgate Volkswagen punta tutto sull'elettrificazione della gamma previsto per il 2025. Nel frattempo alla 38ma edizione del Vienna Motor Symposium, uno dei più importanti eventi mondiali dedicati alla sviluppo dei propulsori, la Casa tedesca porta 3 importanti novità per i motori benzina, a metano e full electric. Vediamo quali. 

VELEGGIO A MOTORE SPENTO La prima riguarda il 1.5 TSI benzina che sarà portato al debutto dalla nuova Golf TSI BlueMotion questa estate. Che cosa ha di particolare? Presto detto, l'introduzione di un sistema di veleggio evoluto. Vuol dire che quando si rilascia l’acceleratore, la Golf può avanzare per inerzia con il motore completamente spento. Il nuovo sistema lavorando in tandem con il cambio a doppia frizione DSG DQ200 riduce i consumi di 0,2 l/100 km rispetto all’attuale funzione di coasting con motore acceso. Il trucco sta nell'aggiunta di una batteria agli ioni di litio che alimenta i dispositivi di bordo quando l’auto veleggia. A questo punto il nuovo componente chiamato “Q-diode” distribuisce il flusso di corrente tra la batteria agli ioni di litio e quella tradizionale al piombo, riavviando il motore tramite il motorino di avviamento, le frizioni del cambio DSG o in una combinazione di entrambi i sistemi. 

A METANO TGI L'altra novità è il 3 cilindri 1.0 turbo bifuel a metano da 90 cavalli della futura Polo (attesa per il Salone di Francoforte 14-24 settembre). L'attenzione dei tecnici tedeschi nello sviluppo dell'unità a metano ha interessato soprattutto l'attivazione della corretta temperatura d'esercizio del catalizzatore. Durante il riscaldamento due cilindri sono accesi utilizzando una miscela grassa e uno utilizzando una miscela magra. Un componente importante della tecnologia è la sonda lambda dotata di riscaldamento elettrico che è in grado di svolgere la propria funzione regolatrice in non più di dieci secondi da una partenza a freddo, anche se i gas di scarico e il sistema di scarico contengono ancora tracce di condensa.

CON LA SCOSSA Novità anche per quanto riguarda la piattaforma Meb che darà vita a una gamma di modelli 100% elettrici a partire dal 2020. Secondo Volkswagen la nuova architettura consentirà di massimizzare lo spazio interno, grazie alle batterie posizionate nel pavimento, con un'autonomia che potrà raggiungere e superare i 500 km. Più del doppio rispetto alla E-Golf attuale. 


Pubblicato da Marco Rocca, 02/05/2017
Gallery
Logo MotorBox