Concept

Renault Coupé Corbusier


Avatar Redazionale , il 22/10/15

5 anni fa - Il design della Régie omaggia un maestro

Una concept, anzi, un'esercizio di stile per omaggiare Le Corbusier. Senza losanga

MULTIFORME INGEGNO Architetto, urbanista, pittore. Nella sua vita ha costruito più di 70 edifici e messo nero su bianco in un celebre scritto, Vers une Architecture, i pilastri dell’architettura moderna. Di passare alla storia l’aveva messo in conto, ma che gli fosse dedicata un’automobile, quello forse no. E chissà cosa direbbe oggi, Le Corbusier, trovandosi di fronte a questa concept. Dedicatagli da Renault per commemorare i cinquant’anni dalla sua scomparsa.

NO LOGO Si deve a Le Corbusier anche Villa Savoye (Poissy), cornice di debutto della Renault Coupé Corbusier concept. Quest’ultima, un esercizio di stile se ce n’è uno, tanto che la Régie, stavolta, si è tenuta in tasca la losanga e ha presentato volutamente una calandra senza il classico logo. Esprimendo, così, massima sperimentazione dello stile e devozione al maestro al tempo stesso.

C’E’ UN PERCHE’ La concept Renault Coupé Corbusier non avrà discendenti dirette; al massimo potrebbe ispirare un’ipotetica coupé sportiva del futuro. Adesso, semmai, sta lì a ricordare l’impegno di Renault nel campo dell’arte, grazie al quale la Casa ha allestito una collezione di oltre 300 pezzi. Opere di pittura, scultura, design e architettura, realizzate da una trentina di artisti di spicco francesi o stranieri, tra il 1967 e il 1985. Molte delle quali sono frutto di una collaborazione con gli artisti stessi, ai quali Renault ha offerto supporto logistico, tecnologico e finanziario nelle loro creazioni.


Pubblicato da Redazione, 22/10/2015
Gallery
Logo MotorBox