news

Le prime immagini della Bentley Continental GT


Avatar Redazionale , il 26/09/02

19 anni fa -

Finalmente senza veli la Bentley del nuovo corso, finora concessa agli sguardi dei voyeur a pezzetini: prima un faro, poi un parafango, quindi di sfuggita, in lontananza. L'evento è di poche ore fa, a Parigi, sotto i riflettori del Mondial de l'Automobile, di fronte a un pubblico di soli giornalisti. Ve la mostriamo in anteprima.

Un cofano meno imponente del solito ma comunque pesante, spalle larghe, possanza e stile. Via il montante centrale, da coupé, e giù con un una linea di cintura alta, un lunotto che spiove dal tetto, spigoli ben mixati con linee curve, la fluidità delle forme.

Dirk van Braeckel, direttore del design e papà della nuova creatura, dice di essersi guardato alle spalle sì, ma non troppo. Va bene gli omaggi alle varie Speed Six del 1928 o R-Type Continental del 1952, ma appunto omaggi. Lo sguardo è rivolto verso il futuro.

Il cofanone non può mancare, non fosse altro che per ospitare il cuore in alluminio dalle solite proporzioni imbarazzanti di Casa, mentre dietro una linea affilata su una coda lunga e ampia delimitata da due fari di dimensioni consistenti, darà un aiuto alla deportanza, quando il tachimetro segnerà velocità impegnative. E una carreggiata da inchini spontanei, con tagli secchi a rastremare il tutto. Muscoli che appaiono e scompaiono, come nelle braccia di un ginnasta: sono le dichiarazioni della B alata.

Gruppi ottici dalla forma ovalizzata, come le Bentley di un tempo, incorniciano una calandra mastodontica, ripresa dalla sorella Arnage. Saràil nuovo punto di riferimento della categoria, prestazioni e comfort miscelati come mai prima, artigianato sopraffino a caratterizzare, come sempre, l’abitacolo.

E più di 500 cavalli di potenza massima, così tanto per gradire, con una possibile trazione integrale permanente e numeri da fermarsi a riflettere: meno di cinque secondi per accelerare da zero a cento e una velocità massima che darà le spalle a quota trecento.


Pubblicato da Ronny Mengo, 26/09/2002
Gallery
Logo MotorBox