LUSSO CON TECNOLOGIA Oltre alla cattivissima Q60 Project Black S Concept al Salone di Ginevra 2017 è stata presentata anche la rinnovata Infiniti Q50, rinfrescata nelle forme e soprattutto con tanta tecnologia in più. La berlina giapponese infatti adotterà le tecnologie per la guida assistita racchiuse sotto il nome ProPilot, sistema che nei primi 3 mesi del 2018 arriverà anche a bordo della rinnovata Nissan Qashqai.

SGUARDO AL FUTURO Oltre a cruise control adattivo e altri sistemi presenti su molte auto moderne il sistema ProPilot montato sulla rinnovata Infiniti Q50 presenta una novità importante: la nuova generazione del DAS, ovvero Direct Adaptive Steering. Si tratta di uno sterzo con tecnologia by wire dove al posto di collegamenti meccanici tra volante e ruote anteriori ci sono cavi gestiti da un cervellone elettronico.

PRONTA PER LA GUIDA AUTONOMA Lo sterzo by wire della Inifiniti Q50, oltre a non riportare al volante nessune delle asperità della strada, rappresenta un deciso passo in avanti verso la guida autonoma. Quando le auto della Casa giapponese guideranno da sole? Secondo la Casa giapponese il traguardo verrà tagliato nel 2020 con i primi modelli marchiati Nissan, cui seguiranno poi anche berline, coupé e suv Infiniti.

 


TAGS: infiniti guida autonoma salone di ginevra 2017 infiniti q50 ProPilot