Anteprima:

Chrysler Nassau


Avatar Redazionale , il 30/01/07

14 anni fa - Una falsa magra tutta muscoli.

Tra le protagoniste di Detroit c'era anche questa coupé ipervitaminzzata a quattro porte e quattro posti. Per ora si tratta di un esercizio di stile ma non è detto che in un futuro anteriore qualcosa di simile possa davvero calcare le strade.

PROVACI ANCORA Sinora la formula della due volumi oversize, con taglio da coupettona, a quattro porte e a quattro posti, non ha avuto grandissimo successo. L'esempio dalla Signum è sotto gli occhi: questa Opel è senza dubbio un'auto intelligente ma certo non apprezzata come forse meriterebbe. Ai vertici della Chrysler pensano però che aggiustando un pochino il tiro sarebbe possibile fare centro e così sotto i riflettori di Detroit, la Casa americana ha fatto sfilare la concept Nassau. Per ora si tratta di un semplice esercizio di stile ma l'esperienza insegna che in certi casi la regola d'oro da adottare è "mai dire mai".

FALSA MAGRA Il profilo si ispira a quello delle shooting brake inglesi degli Anni 60, anche se le dimensioni sono più a misura di highway. La lunghezza è infatti di 498 cm, mentre la larghezza e il passo ammontano rispettivamente a 189 e 305 cm. A vederla così, nelle immagini da studio, nulla lascia trasparire simili ingombri. Le forme sono proporzionate, c'è corretto equilibrio tra i volumi e il padiglione ha una forma molto filante, con finestrini tagliati ad arco e una coda spiovente e arrotondata. Peccato che quelle che sembrano ruote di dimensioni normalissime siano in effetti da ben 22" con pneumatici 245/40...

A TUTTA FORZA Oltre a essere esagerata nelle dimensioni, la Nassau non scherza niente anche dal punto di vista meccanico. Sotto il cofano c'è infatti un V8 Hemi da 6,1 litri che scarica sulle ruote posteriori la bellezza di 425 cv. Abbinato a un cambio automatico a cinque marce, questo motore ha una coppia di 569 Nm e dovrebbe permettere a questa Chrysler impiegare solo 5 secondi netti nello scatto 0-100 km/h, con una velocità di punta di 265 km/h.

CITAZIONE DOTTA Altamente spettacolare, come si conviene a una show car, è infine l'abitacolo. Lo spazio abbonda in ogni direzione e la plancia ha un look molto moderno, ispirato a quello dei dispositivi elettronici di ultima generazione. Anche i comandi si ispirano nella grafica e nella logica di funzionamento ai gadget high-tech, con tanto di joystick sul tunnel centrale. Non manca neppure un sistema d'intrattenimento con lettore DVD e schermi LCD per i passeggeri posteriori. Più classica è invece la strumentazione, la cui cornice - a detta della Chrysler - richiama la scultura Uccello nello spazio del rumeno Constantin Brancusi. Uguale, no? Chi non l'avrebbe detto?!


Pubblicato da Redazione, 30/01/2007
Gallery
Logo MotorBox