Autore:
Luca Cereda

VACANZE SICURE Pochi automobilisti hanno una reale percezione dell’importanza del pneumatico ai fini della sicurezza, lo dicono di i dati di oltre 10 anni di controlli effettuati dalla Polizia Stradale: oltre il 10% delle auto circola con pneumatici fuori legge perché lisci, danneggiati visibilmente, non conformi alla carta di circolazione o non omologati, e chi più ne ha più ne metta. Sbadataggine? Forse sì, ma non solo. C’è anche un problema di budget dovuto al perdurare della crisi economica, che ha portato a un invecchiamento del parco circolante (oltre il 40% delle auto ha più di 10 anni) e a una scarsa attenzione alla manutenzione. Per contrastare il fenomeno è scattata, anche quest’anno, la campagna Vacanze Sicure 2014.

OCCHIO ALLA MULTA In questa edizione le regioni coinvolte saranno Veneto, Toscana, Emilia Romagna, Trentino-Alto Adige, Puglia e Umbria. Vacanze Sicure 2014 prevede circa 10.000 controlli in una finestra temporale che va dal 15 maggio al 15 giugno. Sotto la lente, in primis lo stato di usura dei pneumatici delle nostre auto, l’omologazione e la loro rispondenza alle caratteristiche riportate sulla carta di circolazione. A tal proposito ricordiamo dal 16 maggio al 14 ottobre non è consentito montare pneumatici con codice di velocità inferiore a quello citato nel libretto; dunque, se la vostra auto ha ancora indosso pneumatici M+S con codice non compatibile con la norma “estiva”, occhio alla multa (da 419 a 1.682 euro).


TAGS: vacanze sicure 2014 controlli gomme multe gomme