Autore:
Giulio Scrinzi

PIOGGIA NEL DESERTO Ad una settimana dall'inizio del Campionato è andata in scena l'ultima tre-giorni di test ufficiali IRTA per le classi Moto2 e Moto3, stavolta sullo stesso circuito di Losail, in Qatar, che ospiterà il primo round della nuova stagione 2017. Le aspettative erano sicuramente alte, sia per la classe di mezzo, che ha ricevuto i nuovi motori Honda by ExternPro (quest'anno uguali per tutti), sia per la classe d'esordio del Motomondiale, in cui sempre la Casa dall'Ala Dorata ha fornito gli ultimi aggiornamenti per i team che utilizzeranno il propulsore giapponese. Tuttavia, il destino ha riservato a tutti quanti uno strano epilogo: la prima giornata, infatti, è stata quasi subito annullata per forti raffiche di vento che, nel giro di poco tempo, si sono tramutate in altrettanto insistenti scrosci di pioggia. I quali, poi, si sono ripresentati nel Day 3, compromettendo di fatto anche l'ultima giornata utile prima dell'inizio del Campionato. Si è salvata solamente la seconda nottata, nella quale, alla fine, si sono resi protagonisti Takaaki Nakagami in Moto2 ed il nostro Romano Fenati in Moto3 nelle rispettive classifiche combinate.

DAY 1 La prima serata, come già preannunciato, si è tramutata in un sostanziale nulla di fatto a causa prima del vento e poi della pioggia. Solo undici coraggiosi piloti della Moto3 hanno tentato l'azzardo di scendere in pista: il più veloce è stato Jules Danilo (2'18''849), che ha preceduto Lorenzo Dalla Porta, Tony Arbolino con la Honda SIC58 Squadra Corse e la coppia Bo Bendsneyder – Niccolò Antonelli con le KTM RC250GP del team ufficiale Red Bull.

DAY 2 - MOTO2 I veri valori in campo si sono visti nella seconda serata in programma, quando le nuvole hanno lasciato spazio al cielo sereno e stellato del Qatar. In Moto2 il più veloce è stato Takaaki Nakagami, in grado di staccare un interessante 2'00''187 a riprova dell'ottima competitività (quantomeno sul giro lanciato) già mostrata qualche settimana fa a Jerez. Dietro di lui, a solo 53 millesimi di distacco, la Kalex Marc VDS affidata al nostro Franco Morbidelli (come in Spagna decisamente consistente sul passo gara) seguita dalla gemella di Alex Marquez (+0.240). Quarto la prima sorpresa di serata Hafizh Syahrin (+0.584), che ha preceduto la KTM di Miguel Oliveira (+0.674) ed il vice-Campione del Mondo 2016 Thomas Luthi (+0.714). Poco più staccato Fabio Quaratararo (+0.884), seconda rivelazione sul circuito di Losail che si conferma come il miglior rookie per la prossima stagione.

DAY 2 – MOTO3 Se solo 53 millesimi hanno impedito al “Morbido” di imporsi nella classe di mezzo, in Moto3 ci ha pensato il nostro Romano Fenati a tenere alta la bandiera tricolore: il pilota ascolano, infatti, è stato il più veloce della sua categoria grazie ad un tempo di 2'06''690, distante solo poco più di mezzo secondo dalla sua pole 2016. Lo hanno seguito in scia sia Jorge Martin (+0.039) che Aron Canet (+0.059), due spagnoli che assieme alla prima guida del team Marinelli Rivacold Snipers hanno portato al vertice la rinnovata Honda NSF250RW. Quarto crono per Gabriel Rodrigo (+0.267), primo pilota in sella ad una KTM davanti a Livio Loi (+0.378), a Nicolò Bulega del team Sky (+0.396) e ad Ayumu Sasaki (+0.450), giovane talento della HRC che si è messo dietro le tre RC250GP Made in Mattighofen di Niccolò Antonelli (+0.460), di Juanfran Guevara (+0.472) e di Phillipp Oettl (+0.486).

DAY 3 Stesso copione della prima serata anche per il Day 3, “last chance” per sistemare gli ultimi preparativi prima dell'esordio stagionale della prossima settimana. Un'opportunità vanificata, di nuovo, per forti raffiche di vento seguite da insistenti scrosci d'acqua, che comunque non hanno fatto desistere alcuni giovani temerari a tentare la via della pista. In Moto2 il nostro Franco Morbidelli è riuscito a conquistare quella vetta della classifica che è mancata nella serata precedente, senza tuttavia migliorare il tempo fatto segnare dal giapponese. Lo ha seguito Miguel Oliveira (+0.284) e Thomas Luthi (+0.333), mentre più staccati Xavier Simeon (quarto, +0.573) e Francesco Bagnaia (quinto, +0.647). In Moto3, invece, è stato Juanfran Guevara ad imporsi davanti a tutti (anche lui senza scendere sotto il primato del Day 2), davanti ad un sempre più promettente Ayumu Sasaki (+0.176) ed alla coppia delle KTM di Gabriel Rodrigo e Bo Bendsneyder. Solo quinto il nostro Romano Fenati (+0.647), mentre ben più indietro gli altri italiani, tra cui solo Nicolò Bulega (+0.893) all'interno della top ten.

MOTO2 – CLASSIFICA Qua di seguito la classifica finale combinata (in sintesi relativa alla sola seconda serata effettiva) per la classe Moto2 della tre-giorni di test IRTA sul circuito di Losail.

PILOTA TEAM TEMPO GAP
1. Takaaki Nakagami Idemitsu Honda Team Asia 2'00''187  
2. Franco Morbidelli EG 0.0 Marc VDS 2'00''240 +0.053
3. Alex Marquez EG 0.0 Marc VDS 2'00''427 +0.240
4. Hafizh Syahrin Petronas Raceline Malaysia 2'00''771 +0.584
5. Miguel Oliveira Red Bull KTM Ajo 2'00''861 +0.674
6. Thomas Luthi Carxpert Interwetten 2'00''901 +0.714
7. Fabio Quartararo Pons HP 40 2'01''071 +0.884
8. Xavi Vierge Tech 3 Racing 2'01''126 +0.939
9. Danny Kent Kiefer Racing 2'01''236 +1.049
10. Axel Pons RW Racing GP 2'01''252 +1.065
11. Marcel Schrotter Dynavolt Intact GP 2'01''268 +1.081
12. Jorge Navarro Federal Oil Gresini Moto2 2'01''296 +1.109
13. Sandro Cortese Dynavolt Intact GP 2'01''311 +1.124
14. Julian Simon Garage Plus Interwetten 2'01''375 +1.188
15. Luca Marini Forward Racing Team 2'01''436 +1.249
16. Jesko Raffin Garage Plus Interwetten 2'01''444 +1.257
17. Xavier Simeon Tasca Racing Scuderia Moto2 2'01''510 +1.323
18. Isaac Vinales SAG Team 2'01''510 +1.323
19. Francesco Bagnaia Sky Racing Team VR46 2'01''513 +1.326
20. Mattia Pasini Italtrans Racing Team 2'01''643 +1.456
21. Brad Binder Red Bull KTM Ajo 2'01''814 +1.627
22. Simone Corsi Speed Up Racing 2'01''883 +1.696
23. Dominique Aegerter Kiefer Racing 2'01''938 +1.751
24. Yonny Hernandez AGR Team 2'01''967 +1.780
25. Remi Gardner Tech 3 Racing 2'01''967 +1.780
26. Lorenzo Baldassarri Forward Racing Team 2'02''035 +1.848
27. Tetsuta Nagashima Teluru SAG Team 2'02''184 +1.997
28. Khairul Idham Pawi Idemitsu Honda Team Asia 2'02''255 +2.068
29. Mashel Al Naimi QMMF Racing 2'02''525 +2.338
30. Edgar Pons Pons HP 40 2'02''736 +2.549
31. Andrea Locatelli Italtrans Racing Team 2'02''870 +2.683
32. Stefano Manzi Sky Racing Team VR46 2'03''891 +3.704
33. Saeed Al Sulaiti QMMF Racing 2'04''662 +4.475

MOTO3 – CLASSIFICA Qua di seguito la classifica finale combinata (in sintesi relativa alla sola seconda serata effettiva) per la classe Moto3 della tre-giorni di test IRTA sul circuito di Losail.

PILOTA TEAM TEMPO GAP
1. Romano Fenati Marinelli Rivacold Snipers 2'06''690  
2. Jorge Martin Del Conca Gresini Moto3 2'06''729 +0.039
3. Aron Canet Estrella Galicia 0.0 2'06''749 +0.059
4. Gabriel Rodrigo RBA BOE Racing Team 2'06''957 +0.267
5. Livio Loi Leopard Racing 2'07''068 +0.378
6. Nicolò Bulega Sky Racing Team VR46 2'07''086 +0.396
7. Ayumu Sasaki SIC Racing Team 2'07''140 +0.450
8. Niccolò Antonelli Red Bull KTM Ajo 2'07''150 +0.460
9. Juanfran Guevara RBA BOE Racing Team 2'07''162 +0.472
10. Phillipp Oettl Sudmetal Schedl GP Racing 2'07''176 +0.486
11. Jakub Kornfeil Peugeot MC Saxoprint 2'07''192 +0.502
12. John McPhee British Talent Team 2'07''327 +0.637
13. Bo Bendsneyder Red Bull KTM Ajo 2'07''339 +0.649
14. Joan Mir Leopard Racing 2'07''418 +0.728
15. Marcos Ramirez Platinum Bay Real Estate 2'07''558 +0.868
16. Tatsuki Suzuki SIC58 Squadra Corse 2'07''628 +0.938
17. Andrea Migno Sky Racing Team VR46 2'07''634 +0.944
18. Kaito Toba Honda Team Asia 2'07''717 +1.027
19. Jules Danilo Marinelli Rivacold Snipers 2'07''808 +1.118
20. Maria Herrera AGR Team 2'07''856 +1.166
21. Lorenzo Dalla Porta Aspar Mahindra Moto3 2'07''883 +1.193
22. Adam Norrodin SIC Racing Team 2'07''894 +1.204
23. Darryn Binder Platinum Bay Real Estate 2'07''905 +1.215
24. Nakarin Atiratphuvapa Honda Team Asia 2'08''036 +1.346
25. Tony Arbolino SIC58 Squadra Corse 2'08''037 +1.347
26. Fabio Di Giannantonio Del Conca Gresini Moto3 2'08''074 +1.384
27. Albert Arenas Aspar Mahindra Moto3 2'08''234 +1.544
28. Manuel Pagliani CIP 2'08''260 +1.570
29. Marco Bezzecchi CIP 2'08''499 +1.809
30. Enea Bastianini Estrella Galicia 0.0 2'08''713 +2.023
31. Patrik Pulkkinen Peugeot MC Saxoprint 2'10''508 +3.818

 


TAGS: moto2 moto3 moto2 2017 moto3 2017 test moto2 2017 test moto3 2017 test qatar moto2 2017 test qatar moto3 2017 test losail moto2 2017 test losail moto3 2017