Autore:
Alfredo Verdicchio

Diverse nello stile, ma impregnate della stessa eleganza ed esclusività Mondial, la RZ Nuda è una streetfighter con tutti gli attributi al posto giusto, elegante, muscolosa ed irriverente con uno sguardo da "fulminato" ed un bello scarico 2-in-1-in2 sotto la coda. Forcella Paioli con steli da 43 mm, "mono" Öhlins, telaio a traliccio in tubi d’acciaio al CrMO e motore della VTR-SP da 140 cv compongono l’"argenteria" ereditata dalla sportiva Piega. Il forcellone, però, non è in traliccio "vestito", ma è pressofuso in alluminio.

Niente semimanubri, per strada non servono, stancano e basta. Al loro posto un bel manubrio alto e largo il giusto, per una maggiore comodità nell’uso quotidiano e un maggior controllo e feeling con l’avantreno. Così messa, la RZ Nuda promette battaglia a tutte le sue concorrenti, Tuono e Brutale in primis. La potenza c’è, la coppia non manca (10,2 kgm a 8.800 giri) e il peso è da SBK: solo 178 kg dichiarati per 2 metri di moto ed un interasse di 1.420 mm. Un giocattolo, da 16.000 euro.

La seconda naked, la RZ Starfighter, nata dalla matita del designer Massimo Zaniboni di Arkema Studio. L’intento era quello di creare un qualcosa di diverso e non c’è che dire, la moto parla da sola e la dicitura di Starfighter calza a pennello, anche per l’azzeccata colorazione argentea.

La base di partenza non poteva che far sperare in un bel risultato, visto che a differenza della Nuda, la RZ "stellare" si rifà quasi in tutto alla Evo, da cui eredita telaio, forcellone a traliccio (a vista e non rivestito di carbonio), cerchi Marchesini e sospensioni Ohlins, con tanto di attacco radiale a "M", per le pinze radiali Brembo come arredo. Le misure sono identiche alla RZ Nuda, così come il motore, il bicilindrico Honda VTR-SP.

Diversa, invece, l’impostazione di guida, molto più racing per la Starfighter che monta due semimanubri belli bassi, per sottolineare come questa "naked" della dizione "nuda" mantenga solo il concetto del "tutto in vista". Il prezzo è in linea con l’esclusività del mezzo, nel senso che anche la RZ Starfighter è da denuncia all’associazione consumatori: 112,36 euro al kg, per 178 dichiarati, fanno 20.000 euro tondi, tondi.


TAGS: mondial rz nuda-rz starfighter