Autore:
Stefano Cordara

TUTTO VERO Alla fine le voci, le supposizioni, le intuizioni si sono rivelate veritiere. La presentazione ufficiale del Team Yamaha Moto Gp ci ha fatto aspettare fino all'ultimo, per svelarci come sarà la nuova M1. Ancora un po' e ce l'avrebbero fatta vedere direttamente in pista tra le sabbie del Qatar. Ecco quindi come sarà la Yamaha 800 con cui Valentino Rossi e Colin Edwards correranno il campionato 2007, che inizia proprio domenica prossima. Bianca e blu, per ora, ma aspettatevi delle sorprese perché Fiat ha intenzione di cambiare colore e grafiche alla moto almeno quattro volte nel corso della stagione. Saranno contenti i carrozzieri.

PRESENTATA ALLA VIGILIA L'accordo quindi è stato definitivamente ufficializzato proprio oggi, alla vigilia della partenza del GP del Qatar dove Vale e la sua Yamaha si presentano con le credenziali giuste per lottare per il campionato. Non potrebbe essere così visti i risultati dei test invernali dove la M1 800 ha volato su qualsiasi pista, con entrambi i piloti e soprattutto visto il morale del Dottore dopo la vittoria della BMW M6 nell'assaggio di campionato a Jerez.

LA PRIMA VOLTA Come al solito in queste occasioni tutti felici, sorridenti e motivati, il buon umore e d'obbligo, ma la sensazione è che la squadra sia serena davvero e soprattutto ben consapevole dei propri mezzi. Un marchio di auto finisce quindi sulla carenatura della "nemica" moto. "Tutto rientra nella strategia del ringiovanimento del marchio" ha detto Luca De Meo Brand Manager di Fiat Automobiles, di certo una scelta coraggiosa che porta un'ulteriore ventata di italianità in un team che ha sempre meno gli occhi a mandorla.

PIÙ ITALIANA CHE ALTRO Basti pensare che oltre allo sponsor (non manca il tricolore sopra al marchio Fiat) e ad uno dei piloti, il Team Yamaha Moto GP di italiano ha la sede, gran parte della tecnica (freni Brembo, centralina Marelli) e del personale. Possiamo ben essere orgogliosi no?


SCARICA I WALLPAPER

 
 
 
 
 
 


TAGS: yamaha m1 2007