Autore:
Alberto Grisoni


C'è un francesino in più nel gruppo degli entry level, gli scooter supereconomici per principianti. Peugeot infatti raddoppia e affianca al suo Ludix One il nuovo V-Clic, scooterino da costo e peso contenuti, pensato per gli spostamenti urbani, che si fregia anche di uno slogan (che ricorda un altro prodotto dal nome francofono): "la ville c'est plus facile".

E "plus facile" sembra essere il fil rouge dell'intera operazione. Facile guidarlo, grazie a un peso a secco di 79 chilogrammi e alle dimensioni ridotte (166 centimetri di lunghezza per una larghezza al manubrio di 70 centimetri) che garantiscono maneggevolezza anche per i ragazzini alle prime armi. Sono pensate per gli adolescenti anche le ruote da 10'' e la sella, alta 77 centimetri: e se i ragazzini di oggi sfiorano spesso il metro e ottanta, sicuramente il V-Clic piacerà ai bassi di statura.


Il motore, un monocilindrico a 4 tempi orizzontale da 49,6cc di cilindrata, è omologato Euro 2. Il V-Clic si può acquistare in due combinazioni di colori: argento metal/arancio formula e argento metal/blu magic. L'equipaggiamento di serie comprende pannello strumenti analogico, un vano sotto sella capace di contenere un casco jet, la marmitta "sport" rovesciata, il disco anteriore Shuricane da 170mm con pinza rossa e una tasca portaoggetti dietro lo scudo.

Facile dovrebbe essere anche acquistarlo: almeno per quanto riguarda il prezzo, 1.050 euro, che lo mette allo stesso livello di un Ludix One biposto e comprende un servizio di assistenza 24 ore su 24 che viene in vostro aiuto anche se smarrite le chiavi, bucate un pneumatico o restate senza benzina.


TAGS: peugeot v-clic