MOTO IN CRESCITA Un settembre molto positivo per le immatricolazioni con un incremento a due cifre: +24,7%. Questa volta sia le moto con 2000 pezzi in più rispetto al settembre 2003 (+31,9%) che gli scooter targati con 3600 veicoli in più (+22,1%) contribuiscono alla crescita. Nei primi 9 mesi dell'anno le vendite di 2 ruote targate hanno raggiunto 373.206 unità contro le 357.243 dell'anno scorso (+4,5%). Il segmento scooter subisce una leggera erosione con 238.996 pezzi verso 240.991 (-0,8%) largamente compensato dalle moto: 134.210 rispetto 116.252 (+15,4%). Ciò conferma lo straordinario interesse nei confronti del mondo della moto, non solo grazie all'audience crescente delle competizioni, ma anche attraverso un approccio concreto al mezzo.


SEMPRE PIÙ NUDE, TORNA L'ENDURO

Continua in particolare il successo dei modelli naked, più accessibili e sfruttabili dagli utenti, quasi tutti con cilindrate tra i 600 e 750 cc; si evidenziano inoltre le buone posizioni raggiunte dalle enduro stradali che hanno il loro punto di forza nella polivalenza d'uso.

SCOOTER SEMPRE PIÙ GRANDI

Negli scooter aumentano in modo significativo le cilindrate da 250 a 500cc a scapito delle 150 e 200cc; sostanzialmente stabili le 125cc che si guidano anche con la patente B.


50 IN CADUTA LIBERA

Continua invece i periodo nero per il 50 cc, sempre più in declinocon un perdita del 39,2% (7.830 pezzi vendu ti nel 2004 contro i 12.886 del settembre 2003) (-39,2%). Fino ad oggi le consegne di 50cc presentano un deficit di 22.500 veicoli, (115.121 vs. 137.600 -16,3%) rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, e si prevede per la fine dell'anno una perdita di 30.000 unità, per un totale di 60 milioni di euro di fatturato in meno.

PATENTE SOTTO ACCUSA

Le difficoltà per molti minorenni che non hanno usufruito dei corsi per il patentino a scuola e di conseguenza non hanno sostenuto l'esame, si sono puntualmente tradotte in un crollo del mercato. Se i corsi in tutte le scuole non ripartiranno sollecitamente, con le risorse necessarie, il segmento dei 50cc continuerà a subire battute d'arresto. Ricordiamo a tutti i ragazzi a alle loro famiglie che l'organizzazione dei corsi di educazione stradale in ambito scolastico rappresenta un loro preciso diritto.

TIRANDO LE SOMME

L'immatricolato con le consegne dei ciclomotori porta ad un mercato complessivo delle due ruote di 488.327 veicoli (-1,3%) rispetto all'anno scorso).

TAGS: mercato moto: la moto corre il 50 crolla