Autore:
Andrea Rapelli

CATENA CORTA A meno che non guidiate una moto con trasmissione a cardano, con la manutenzione della catena sarete costretti, prima o poi, a scontrarvi. Ma non c'è da preoccuparsi: per controllare, regolare, pulire e lubrificare la catena di trasmissione non serve essere meccanici. Basta solo un poco di manualità. E gli attrezzi giusti. Ma andiamo con ordine.

MANUTENZIONE La catena è il metodo più diffuso per trasferire il moto dal motore alla ruota posteriore: ciò perché è molto sicura e ha un rendimento alto, di poco superiore al 97%. Però è anche costantemente a contatto con terra, acqua, polvere. Ecco perché la sua manutenzione è molto importante. Le chiavi per tenere la catena sempre in forma sono essenzialmente due: controllare che sia sempre alla giusta tensione e che sia ben lubrificata. 

CONTROLLATE Una catena troppo lasca è pericolosa: i violenti colpi di frusta che si generano in accelerazione possono perfino provocare la fuoriuscita della catena dalla corona, con poco simpatiche conseguenze per il pilota. Viceversa, se la tensione è eccessiva la catena, surriscaldandosi, consuma più in fretta il lubrificante e si usura rapidamente. Ecco perché, ogni 400-500 km (ogni uscita se avete una moto da enduro-cross) bisogna dare una controllata.

OCCHIO AL GIOCO Verificare la corretta tensione è piuttosto semplice: per la massima precisione, chiedete ad un amico di sedersi sulla moto e controllate con un dito quanto si muove (su e giù) la catena, nel ramo vicino al terreno. Se l'escursione è più ampia di quella segnata sul libretto di manutenzione della vostra amata, occorre ripristinare il valore corretto. Come? Agendo sui registri, slitte o camme: il ramo inferiore della catena deve avere il gioco riportato sul libretto. Una volta raggiunto il valore ideale, serrare il bullone della ruota posteriore - sempre con la catena sotto carico.

TRITTICO Se non riuscite più ad ottenere la regolazione corretta, notate che alcune maglie sono lasche o addirittura riuscite a staccare la catena con le dita dalla corona, scoprendo i denti, allora vuol dire che dovete sostituire il trittico: catena, corona e pignone. Che, a loro volta, saranno consumati: lo notate dal profilo dei denti, non più perfettamente regolari. Cambiando tutto, non avrete sorprese.

CATENA OLIATA Ora che la tensione è ok, dovete lubrificare la catena. Per farlo, esistono diversi spray in commercio, come l'ottimo Castrol Chain Spray O-R (distribuito in Italia da Bergamaschi): adatto a catene con o-ring e x-ring - non scioglie le guarnizioni di tenuta fra le maglie - è un lubrificante bianco a base sintetica, resistente all'acqua e capace di proteggere dalla corrosione e dagli agenti aggressivi, come il sale chimico presente sulle strade nel periodo invernale.

OCCHIO ALLE MAGLIE Messa la moto sul cavalletto posteriore - o centrale - muovete la ruota con una mano e con l'altra spruzzate il lubrificante sulla catena, facendo attenzione a dirigere il liquido fra le maglie interne e quelle esterne, non dimenticandosi di stendere un leggero velo anche sui rulli. Meglio farlo appena tornati dal giro, in modo da permettere al lubrificante di depositarsi bene. Altrimenti, si rischia di spruzzare tutto sul cerchio, una volta in movimento. Se dovete partire subito, aspettate almeno 10-15 minuti a mettervi in movimento, per dar modo ai solventi che hanno portato il lubrificante sulla catena di evaporare.

PETROLIO BIANCO... Solitamente, una lubrificazione assidua (almeno ogni 500 km) rende inutile la pulizia della catena. Se, però, usate molto la moto sul bagnato o in fuoristrada, munitevi di un pennello a setole morbide, pucciatelo nel petrolio bianco - che non danneggia gli o-ring - e passatelo sulla catena. Togliete il materiale in eccesso con una straccio pulito e usate aria compressa per asciugare la catena: tenete però il getto tra i 50 e gli 80 cm dalle maglie. In questo modo, non danneggerete gli o-ring.

... O SPRAY CASTROL Siete pigri? Castrol fa anche un comodo spray per detergere la catena, il Chain Cleaner: basta spruzzarlo - non serve il pennello - e i residui di sporcizia dovrebbero sciogliersi. Asciugate e lubrificate di nuovo et voilà, la vostra catena sarà pronta per percorrere ancora un sacco di km.

Si ringrazia l'officina Pettinari di Cinisello Balsamo per la cortesia e la disponibilità

 

 


TAGS: manutenzione catena moto come regolare tensione catena lubrificanti castrol catena moto