Autore:
Stefano Cordara

La tendenza è ormai chiara. Tra voci sussurrate e foto ostentate si capisce come il prossimo Salone di Monaco vedrà l’esplosione dei grandi moto-scooter automatici a ruota alta. Sembrava, infatti, brutto progettare nuovi motori solo per equipaggiare i maxi scooter. Ecco la soluzione, le motoleggere si apprestano probabilmente a soppiantare le medie cilindrate da turismo.

Le caratteristiche salienti sono chiare: trasmissione rigorosamente automatica, motore di cilindrata compresa tra i 300 e i 500 cc, potenza attorno ai 40 cavalli (per ora), alta tecnologia per i motori alimentati ad iniezione e capaci di prestazioni più che sufficienti a soddisfare il turista di medio cabotaggio. Risolto il problema della capacità di carico con il corredo di borse laterali, la differenza principale con i maxi scooter sta nel piacere di guida, a vantaggio dei ruota alta.

Aprilia Scarebeo 200 GTIndubbie le doti delle ruote alte, che offrono una stabilità a prova di bomba, senza costringere i costruttori a realizzare ciclistiche ultrarigide e molto pesanti (l’ultimo Burgman 650 sfiora i 270 kg…). Se poi si montano pneumatici di misura adeguata, il Piaggio Beverly 200comportamento di questi mezzi avvicina veramente quello delle motociclette. Lo aveva capito già da tempo Aprilia quando ha lanciato il suo Scarabeo 125-150 (e solo ultimamente 200), poi seguita da Piaggio con Il Beverly 125-200, le uniche Case per ora a credere in un filone che però ha dimostrato di essere paritcolarmente gradito al pubblico (entrambi, infatti, sono ai primissimi posti della classifica di vendita riservata agli scooter). Ma evidentemente tutto questo non basta c’è fame di prestazioni. Aprilia Scarabeo 500

Così, seguendo la strada tracciata dai maxi, anche i ruota alta si buttano sulle grosse cilindrate. Del nuovo Aprilia Scarabeo 500 vi abbiamo già mostrato la foto in anteprima, la motoleggera di Noale, promette di mantenere lo stesso piacere di guida che ha conquistato tanti "scarabeisti" offrendo però una bella dose di prestazioni in più. Monterà il motore monocilindrico Piaggio a iniezione da 39 cavalli, capace di fargli superare in scioltezza i 150 km/h effettivi. Protezione elevata comfort d’alto livello. Se ci sarà anche il prezzo… le moto turistiche di media cilindrata potranno vivere tempi duri.

Aprilia per ora è stata l’unica a scoprire le carte, ma non temete, Monaco sarà una vetrina importante per altre motoleggere di cui si parla con insistenza da tempo. Piaggio presenterà quasi certamente la sua controffensiva, un Beverly 500 motorizzato con lo stesso motore monocilindrico dello Scarabeo.

Voci insistenti parlano di novità col botto in casa Yamaha

, il costruttore del supervenduto Majesty starebbe per lanciare un prodotto completamente nuovo, anch’esso a ruota alta. Nulla si sa su forme e dimensioni tranne che probabilmente avrà una cilindrata inusuale, attorno ai 300-350 cc… Kymco People 250

Scendendo ancora un po’, si trova il People della Kymco che adotta un monocilindrico quattro tempi da 250 cc. Non è una novità assoluta, perché lo avevamo già visto allo scorso salone di Milano, a Monaco arriverà in versione definitiva.

Gli altri, chissà, il filone delle motoleggere pare essere troppo ricco per essere trascurato e da qui a Monaco ci sono ancora tanti giorni… restate in attesa!


TAGS: tendenze: i nuovi ruota alta