Autore:
Paolo Sardi

CLIENTELA SCELTA Quando tra i tuoi clienti c'è anche niente-po'-po'-di-meno-che Angelina Jolie, che ti chiede una special capace di solleticare il palato fino del suo maritino, al secolo Brad Pitt, vuol dire che con il tuo lavoro di preparatore sei sulla strada giusta. E neanche avesse avuto bisogno di un ulteriore conferma, Walt Siegl si è visto commissionare una special anche dalla Puma International, desiderosa di far apparire una due ruote che non fosse dozzinale nella campagna di lancio di un nuovo modello di scarpe.

SPECIALITA’ DELLA CASA Che Walt Siegl abbia stoffa, in fondo, si è capito da tempo. Ex pilota di buon livello (e ogni tanto ama mettere ancora il naso tra i cordoli), questo austriaco trapiantato negli States riscuote puntualmente ampi consensi, non solo tra gli addetti ai lavori, con le sue realizzazioni. La specialità della casa è quella avevamo già mostrato a suo tempo (vedi correlate), ovvero café racer confezionate sulla base di Ducati due valvole e anche la Walt Siegl Puma non esce dal seminato, pur risultando comunque originale.

CIAK! La Walt Siegl Puma nasce da una costola di una 900 SuperSport del 1993, con il bicilindrico portato a 989 cc e fatto respirare meglio con pezzi BMC, in abbinamento a uno scarico MIVV. Molto pregiate anche le sovrastrutture, che, grazie all'ampio ricorso a leghe leggere e carbonio, permettono di tenere il peso totale della carrozzeria e del telaio nell’orbita dei 13,6 kg. Ora il consiglio è di non perdere nemmeno un'immagine della gallery, davvero spettacolare. Per la cronaca, le ultime tre foto sono frame di un video girato dal regista Adam Weiss nell'atelier di Siegl, nel New Hampshire, e che merita a sua volta di essere visto.

GUARDA IL VIDEO