Autore:
Andrea Gatti

IL SOLITO VIZIO Ne abbiamo già parlato, più che altro perché ci aveva davvero colpito il tempo staccato da McWilliams a Cartagena. Eh si, KTM si impegna, fa di tutto per creare moto di accesso e per tutti, ma poi il morbo arancione della competizione ha la meglio. Così, dopo aver lanciato la KTM più facile di sempre, la nuova Duke 690, ha pensato bene di farla subito correre in un campionato (l'European Junior Cup dedicato a giovanissimi che si corre in concomitanza con la SBK).

BRAVI, BIS L'operazione ha già avuto successo con la RC8R Track e ora a Mattighofen concedono il bis approntando una variante ready to race della monocilindrica. La KTM Duke 690 Track sarà realizzata in serie limitata in 200 esemplari e pesca a piene mani dal catalogo power parts cambiando sospensioni (ora racing e completamente regolabili), sella, freni e pompando il motore grazie a un albero a camme racing, filtro aria speciale e scarico Akrapovic. Ovviamente tutto ciò che non serve per correre (o girare in pista) è stato eliminato così se KTM aggiunge da una parte, toglie dall'altra per cui il prezzo resta sotto i 10.000 €. 140 kg per 79 cv sono i numeri della Duke Track, numeri che promettono divertimento assoluto. 


TAGS: ktm duke 690 track akrapovic