Autore:
Stefano Cordara

Dopo aver fatto lievitare i loro maxi scooter, giunti ormai ai 650 cc, i costruttori spostano le loro attenzioni verso i grossi ruota alta. La prima a credere nel concetto di motoleggera automatica è stata Aprilia che con lo Scarabeo 125-150-200 ha senza dubbio lanciato un nuovo segmento. Abitabilità da scooter, comfort da scooter (anche meglio), cambio automatico e guidabilità da moto; lo Scarabeone è stato un successo. Logico quindi, vista la tendenza attuale, attendersi una versione ulteriormente vitaminizzata della motoleggera Aprilia.

Motore monocilindrico 500 e tanto comfort, questo promettere il nuovo Scarabeo, un mezzo che chiamare scooter pare essere davvero troppo limitativo. Trasmissione automatica a parte lo Scarebeone offre infatti un colpo d´occhio a dir poco corposo. Le dimensioni sono importanti ma non esagerate, la protezione aerodinamica promessa dal cupolone pare essere eccellente (verificheremo poi nella prova su strada) e il comfort offerto dai due sofà a livello di una supertourer.

La linea è ancora legata al classico moderno e infatti  non è difficile riconoscere il family feeling con i fratellini minori, con un’estetica fatta di linee morbide e arrotondate. 

Confermato il motore Piaggio da 500cc che già equipaggia l’Atlantic. Un’unità brillante (circa 40 cavalli) in grado d'offrire prestazioni più che interessanti.  Non è difficile ipotizzare per lo Scarabeo una velocità massima vicina ai 150 orari, che consentirebbe all’insettone Aprilia di affrontare qualsiasi tipo di viaggio.

Tre freni a disco promettono di arrestare la verve del motore 500 in spazi molto ridotti. Non manca un sistema di frenata integrale (come quello dell´Atlantic 500).

Per aumentarne l´attitudine di girovago Aprilia ha dotato Scarabeo 500 di borse a top case (quest'ultimo da 54 litri), che permettono di affrontare in tutta trenquillità anche una lunga vacanza estiva.


TAGS: aprilia scarabeo 500