Autore:
Simone Dellisanti

COUNTDOWN Ai margini della presentazione della nuova base logistica Skoda Italia Motorsport presso la città di Verona, il pilota Umberto Scandola e il navigatore Guido D’Amore hanno rilasciato alcune importanti dichiarazioni prima di entrare nei dieci giorni che li distanziano dal Rally Due Valli, ultima tappa del Campionato Italiano Rally 2016.

I PROTAGONISTI Ecco le dichiarazioni dei due uomini più importanti del team Skoda Motorsport Italia.

UMBERTO SCANDOLA Pilota Skoda Motorsport Italia, vincitore del Campionato Italiano Rally 2013: “Per l’ultima tappa del campionato non vogliamo fare nessun calcolo. L’unica cosa a cui pensiamo è la vittoria. Vogliamo vincere proprio come abbiamo fatto al Rally di Roma Capitale, sappiamo che la posta in gioco è altissima e quindi dobbiamo fare bene”. Il pilota nativo di Erbezzo ha poi continuato, “Se abbiamo rimpianti per questa stagione? Si, li abbiamo. Abbiamo perso per strada qualche punto importante. Soprattutto siamo dispiaciuti per come è andato il Rally di Sanremo (ritiro per incidente) ma ci siamo rifatti a Roma. Ora siamo alla fine, è bello trovarsi tutti e tre cosi vicino (Basso-Ford, Andreucci-Peugeot e Scandola-Skoda) all’ultima gara e con così pochi punti iridati che ci distanziano. Sono sicuro che spingeremo tutti e tre al limite, ma il risultato dipenderà molto anche dalle condizioni atmosferiche che troveremo".

GUIDO D’AMORE Navigatore Skoda Motorsport Italia: “Io e Umberto siamo molto affiatati e questo ci ha permesso, fino ad ora, di raggiungere dei buoni risultati. Molti mi vedono come quello più carico dei due ma vi assicuro che Umberto sembra solo più tranquillo di me, è sempre altrettanto carico e concentrato prima di ogni gara. Diciamo che riusciamo a caricarci l’uno con l’altro”.


TAGS: skoda fabia r5 rally Due Valli Umberto Scandola cir 2016 guido d'amore skoda italia motorsport