Autore:
Marco Congiu
SI CRESCE Il mese di maggio, già positivo dopo i negativi dati di giugno, aveva lasciato presagire un buon mese di giugno per il mercato dell'auto 2017, che chiude con un deciso +12,9% rispetto allo stesso periodo del 2016. 
 
FCA COMANDA È Fiat Chrysler Automobiles a dominare il mercato, forte di 53.869 immatricolazioni nel mese di giugno, che fanno salire così a 334.771 le auto immatricolate nei primi sei mesi dell'anno. Crescono praticamente tutti i brand, da Fiat a Maserati, passando per Jeep, Alfa Romeo e Ferrari, mentre prosegue l'agonia di Lancia, in controtendenza con gli altri marchi, che cede quasi il 18%. Molto bene anche Volkswagen ed i brand collegati, Lamborghini su tutti che chiude giugno al +122%. PSA mette in mostra le due facce della stessa medaglia, con Citroen che aumenta di un consistente +54.12% ma si arresta leggermente con Peugeot, +1.91%.
 
TEDESCHE PREMIUM IN CALO BMW e il Gruppo Daimler chiudono giugno con il segno negativo. Da un lato, nonostante la crescita seppur non entusiasmante di Mercedes, bisogna registrare una frenata decisa di smart, con -16.55% rispetto a giugno 2016. Nonostante la contrazione degli ultimi 30 giorni, invece, il Gruppo BMW - a cui si somma anche Mini - segna comunque una semestrale in crescita del +2.24%.
 
BENE LE ASIATICHE Continua il trend positivo per i costruttori orientali. Su tutti ridono Nissan, forte del +35.68% rispetto a giugno 2016, e Suzuki, +39.51%, con Kia (+9.51%), Hyundai (+5.25%) in costante crescita. 
 
RADDOPPIANO LE IBRIDE Ottime notizie per il mercato dell'ibrido. A fronte delle 3.135 di giugno 2016, lo stesso mese del 2017 ha fatto segnate un convinto +100.4%, equivalente ad un 3,3% del mercato. Tiene forte il Diesel, che rappresenta il 58,8% del mercato di giugno, con la benzina a meno del 30% del totale.

TAGS: mercato mercato auto italia mercato auto giugno mercato auto giugno 2017