Autore:
Ronny Mengo

Dominio. Grazie al vantaggio accumulato alla fine delle prime due tappe, i due a cavallo del Leone hanno potuto affrontare le ultime otto prove speciali con una certa tranquillità. Nessun problema per Grönholm, qualche patema per Rovanperä che ha dovuto fare i conti con una perdita all’impianto idraulico. Lieto fine comunque con il secondo posto e ben 40 secondi di vantaggio su Tommi Mäkinen (Subaru Impreza).

Tra un brindisi e un sigaro cubano, Grönholm, finlandese di 34 anni, ha dichiarato: "Non

posso paragonare questo titolo a quello di due anni fa. Se nel 2000 abbiamo dovuto lottare sino all’ultima prova speciale del calendario, nel 2002 abbiamo colto il risultato con ben due prove dal termine. Tralasciando l'esclusione subita in Argentina, in questa stagione sono stato costretto al ritiro in una sola occasione e, grazie alle performances della 206 WRC, i nostri risultati sono sempre stati ad altissimo livello"."A tre speciali dalla fine ho sentito un brutto rumore provenire dal motore e, successivamente, la pressione dell’impianto idraulico ha cominciato a scendere. Abbiamo dovuto proseguire senza servosterzo, senza freni anteriori ed inserendo manualmente le marce. Ho temuto di perdere la seconda posizione ma, fortunatamente, ciò non è successo", ha commentato l’altro uomo di Finlandia, Rovanperä.

Con i due titoli mondiali già conquistati, la squadra del Leone può affrontare

le ultime due prove in piena rilassatezza. Anzi no: il campione del mondo uscente, Richard Burns, pare quanto mai determinato a conquistare la sua prima vittoria sotto i colori Peugeot già dal prossimo Rally d’Australia, in programma dal 31 ottobre al 3 novembre. Si vedrà. Ecco le due classifiche mondiali.

CLASSIFICA COSTRUTTORI

PEUGEOT 147 FORD 89 SUBARU 50 MITSUBISHI 9 HYUNDAI  9SKODA  8

CLASSIFICA PILOTI

GRONHOLM 67 BURNS 34 McRAE C. 33 PANIZZI 31 SAINZ  29ROVANPERA 24 SOLBERG 23 MAKINEN  19LOEB  18MARTIN  12BUGALSKI 7 RADSTROM  4McRAE A. 2 KANKKUNEN 2 GARDEMEISTER 2 THIRY 2 ERIKSSON 1 PURAS 1 LOIX 1

 


TAGS: il leone più veloce del mondo