Autore:
Paolo Sardi

PAROLE SANTE I primi soldi guadagnati sono quelli risparmiati: così insegna un vecchio adagio e, in un'epoca di crisi come questa, la saggezza popolare può tornare utile a fare quadrare il bilancio delle aziende. Proprio a chi è attento alle spese di gestione e in particolare a quelle legate ai consumi si rivolge il nuovo Ford Transit Custom ECOnetic. Questa versione promette di mantenere le tradizionali doti di versatilità e di carico, abbinate però a consumi insolitamente contenuti per un veicolo commerciale.

SI DA' UN LIMITE Spinto da un motore turbodiesel 2.2 Duratorq in configurazione da 100 cv tondi tondi, il Ford Transit Custom ECOnetic promette consumi nell'ordine anche di soli 6 litri per i canonici 100 km quando è dotato di un limitatore di velocità che tiene a bada prestazioni e sete di carburante. L'elettronica può intervenire a tagliare i viveri al motore a diverse velocità, attorno ai 90, 100 e 110 km/h ma anche senza mordere il freno, il Ford Transit Custom ECOnetic dichiara un fabbisogno di gasolio di 6,2 l/100 km. Tra i suoi assi nella manica per contenere la sete ci sono rapporti allungati del 6%, il sistema Auto Start-Stop, pneumatici con bassa resistenza al rotolamento, una particolare attenzione all'aerodinamica e il dispositivo Acceleration Control, che smorza gli effetti degli interventi a gamba tesa sul pedale destro.


TAGS: ford transit custom econetic