Autore:
Andrea Rapelli

Prima di aprire il cofano, scivolate sotto l'auto e accertatevi che non ci siano trafilaggi o perdite, soprattutto dalla coppa, molto costosa da cambiare. Fate un check sul sottoscocca: non deve essere troppo segnato o, peggio, bucato e le sospensioni devono essere in ordine.

Aprite il cofano: dopo aver dato uno sguardo d'insieme per scovare eventuali perdite, misurate l'olio. Oltre a darvi l'idea di quanto il proprietario tenga alla meccanica, potrebbe anche dirvi se la Williams in questione è autentica. Se l'astina è gialla con una tacca bianca, vi trovate di fronte ad un motore 2 litri. Badate però che, con pochi accorgimenti, è facile montarlo anche sulle Clio 1.8.

Svitate il tappo dell'olio. Se ci sono sedimenti, significa che la guarnizione della testa ha i giorni contati. Occhio anche al serbatoio di espansione del liquido di raffreddamento: se è color ruggine, il fluido è stato cambiato pochissime volte. E potrebbe dare problemi di surriscaldamento in futuro. Ricordate però che il contenitore, con l'età, si macchia e ciò non aiuta il controllo. A motore freddo, aprite il serbatoio del liquido refrigerante: non ci devono essere tracce d'olio. Occhio anche alla perfetta tenuta della guarnizione del tappo.

Un controllo è d'obbligo anche alla paratia anticalore: se manca o è danneggiata, dovrete rimpiazzarla. Serve principalmente a riparare dal caldo il circuito dei freni.

É il turno del servosterzo. In genere, su tutte le Clio Williams può far rumore ma non preoccupatevi più di tanto: solitamente, basta mescolare un additivo specifico nel serbatoio del lubrificante per zittirlo. Nei casi più gravi, c'è da cambiare l'idroguida e il costo è imporante (circa 411 euro).

Vicino ai supporti motore passa la linea del carburante: se sentite un forte odore di benzina è probabile che ci sia qualche piccola perdita. Possibile anche dalla guarnizione delle punterie: cambiarla, comunque, è semplice e non costa molto.

Date un occhio a tracce d'acqua piovana, che – causa forma del gocciolatoio – possono arrivare anche fin sulle candele, provocando spiacevoli guasti.

Da ultimo, verificate attentamente che i numeri riportati sulla placchetta di omologazione vicino al faro destro siano gli stessi trovati su libretto e motore e che non ci siano segni di contraffazione.

 

SU STRADA

Finalmente, è arrivato il momento per un bel giretto di prova. Se il proprietario non acconsente, lasciate perdere e indirizzatevi altrove: un breve periodo di guida è d'obbligo prima di concludere l'affare.

Se non l'avete ancora fatto prima, dopo aver avviato il motore prestate attenzione ad eventuali rumorini meccanici. Il ticchettio delle punterie è piuttosto comune: si risolve con un additivo nell'olio o semplicemente cambiando il lubrificante. Nei casi più gravi potrebbero essere necessarie nuove punterie. Se invece si sentono colpi più forti, allora la fregatura è dietro l'angolo.

Quando la temperatura dell'olio ha raggiunto almeno gli 80 gradi, accelerate a fondo e verificate le prestazioni. Il limitatore è a quota 6.500 giri ma già in basso c'è birra (e la coppia non manca). Se la Renault Clio Williams in questione comincia a spingere dopo i 4.000 giri, significa che sotto il cofano c'è un 1.8 16v.

Le marce devono entrare senza incertezze né grattate. Accelerate fino a 5.000 giri e lasciate di colpo il gas: vedere muoversi la leva è normale ma la marcia non deve uscire. In questo caso, c'è bisogno di un costosissimo nuovo cambio. Se invece sentite grosse vibrazioni nel tiro-rilascio, ci sono da rimpiazzare i supporti motore o quelli della trasmissione.

Occhio anche al fumo dallo scarico: se dopo una bella accelerata uscirà una nuvola blu, non è una buona notizia per il portafogli. La fumata bianca, invece, segnala che la guarnizione della testa è da cambiare.

Prestate attenzione al gioco dello sterzo: se risulta molto lasco, avrete bisogno di una revisione di tiranteria e scatola guida. Una buona scusa per trattare ancora sul prezzo. Oltre a impianto frenante e freno a mano, ascoltate poi i cuscinetti: se sentite molto rumore, è probabile che siano da cambiare.

La ventola deve entrare in funzione correttamente quando la temperatura motore raggiunge livelli alti. Se parte troppo presto, potrebbe esserci qualche problema di surriscaldamento.


TAGS: renault clio williams