Autore:
Paolo Sardi

CHIRURGIA PLASTICA

Il nome scientifico del principale intervento estetico subito dalla gamma Volvo S60, V70 e XC70 per il 2005 dovrebbe essere "rinoplastica". In altre parole le tre svedesi si sono rifatte il naso, o meglio il muso, smussandone un po’ gli spigoli e assumendo ognuna una più spiccata personalità.

 

GEMELLE DIVERSE Sulla S6O, per esempio, la mascherina è più bassa, più estesa, di colore nero come anche le cornici dei fari. Nel caso della V70, invece, la calandra è cromata e crea un più marcato effetto tridimensionale. Il nero torna in scena con la XC70, che gioca a fare la dura con protezioni in alluminio per il sottoscocca più estese che in passato.

 

IN TRASPARENZA Comuni a tutti e tre i modelli sono invece le modifiche alla fanaleria. I fari hanno ora lenti in plastica anziché in vetro e sono dotati di nuovi lavafari ad alta pressione. Le luci posteriori sono a loro volta riorganizzate e adottano lenti trasparenti che lasciano in mostra i bulbi, dando un tocco di maggiore sportività. Anche i paraurti sono ristilizzati e sono dotati di inserti paracolpi che richiamano le modanature laterali.

 

SENSO PRATICO Le modifiche abbondano anche all’interno dell’abitacolo, per il quale sono disponibili anche due nuovi tipi di rivestimento. La parte centrale della plancia ha un disegno inedito, meno massiccio che in passato, e ospita impianti audio più raffinati. Le nuove forme trovano continuità nel tunnel centrale, che ospita vani più funzionali e un bracciolo centrale più confortevole e versatile. I sedili offrono più ampie possibilità di regolazione in altezza, a livello del supporto lombare e dell’inclinazione del piano di seduta. I poggiatesta hanno una struttura più snella, che consente una migliore visibilità ai passeggeri posteriori.

 

VEDIAMOCI CHIARO Proprio sul fronte visibilità, la novità di rilievo è però un’altra. Sulle S60, V70 e XC70 2005 la Volvo lancia infatti una nuova tipologia di vetri che adotta un trattamento speciale, con il nome WRG (Water Repellent Glass). In caso di pioggia, questa soluzione, impiegata sui finestrini laterali anteriori e sugli specchi retrovisori, consente all’acqua di scivolare via con estrema facilità e permette quindi ai vetri di restare asciutti e più puliti.

 

IL TERZO OCCHIO Per confermare la sua attenzione al tema sicurezza Volvo introduce sul model year 2005 anche altre soluzioni. Tra questi vi sono l’interruttore per disattivare l’airbag del passeggero e il BLIS (Blind Spot Information System) che, come i poliglotti avranno intuito, è un sistema che informa su quanto accade nella zona laterale/posteriore accanto all’auto, dove la visuale del pilota ha un angolo morto.

 

GUARDASPALLE Il sistema, che sarà disponibile verso la fine dell’anno, si attiva una volta superati i 10 km/h e, grazie a due telecamere digitali poste sugli specchietti laterali, monitorizza un’area lunga 9,5 metri e larga 3 su ogni lato della Volvo. Quando in quelle aree viene registrata la presenza di veicoli che vanno più lenti (fino a – 20 km/h) o più veloci (fino a + 70 km/h) una lucina si accende sullo specchietto posto sul lato a rischio, avvisando del pericolo.

AUTOGESTIONE

L’intera gamma può inoltre essere equipaggiata a richiesta con la seconda generazione del sistema di controllo elettronico dell’assetto Four-C, un tempo riservato alle versioni R a trazione integrale. Dietro la locuzione Computer Controlled Chassis Concept si cela un dispositivo che permette al pilota di scegliere per l’assetto tra due diverse logiche di funzionamento, Comfort e Sport. Il sistema ha una taratura specifica per ogni modello ed è in grado di regolarsi autonomamente, e in tempo quasi reale, sulla base di svariati parametri, sempre pronto inoltre a reagire nel caso siano in atto manovre d’emergenza.

INIEZIONE DI CV

Riguardo poi ai motori, l’unico aggiornamento in agenda per il 2005 riguarda la motorizzazione T5 adottata dalla S60 e dalla V70. Questa passa da 2,3 a 2,4 litri e vede la comparsa di un nuovo turbocompressore e della fasatura variabile anche sulle valvole d’aspirazione. Ciò permette alla potenza massima di passare da 250 a 260 CV, mentre la coppia massima sale da 330 Nm a 350, con un irrobustimento di tutta la curva d’erogazione.

TUTTO DI CONSEGUENZA

Grazie alla cura ricostituente, la S60 T5 passa da 0 a 100 km/h in soli 6,5 secondi se dotata di cambio manuale e in 6,9 con quello automatico. Per fare fronte all’incremento di prestazioni, l’impianto frenante delle Volvo T5 viene potenziato, con dischi di maggiore diametro. Anche la trasmissione subisce migliorie e il cambio automatico Geartronic offerto in opzione è abbinato a un sofware che assicura risposte più pronte.

DOPO L'ESTATE S60, V70 e XC70 sono attese in Italia dopo l'estate e sono articolate su tre diversi livelli di allestimento. Alla base vi e il Kinetic, gia dotato di tutto lo stretto indispensabile e anche di qualcosina in piu; Momentum, che con una maggiorazione di 1500/1800 euro offre rivestimenti piu raffinati e vari gadget, dai vetri WRG al sensore pioggia passando per il retrovisore fotocromatico. Con altri 4000 euro circa si puo invece acquistare il top della gamma, l'allestimento Summum, con interno in pelle, fari bi-xeno e impianto stereo con caricatore CD.

XC70 A parte la T5, le famiglie dei motori restano quelle note. Quella meno numerosa è della XC70, con un motore a benzina 2.5 Turbo da 210 CV e il turbodiesel D5 da 163 CV. Per questa crossover il listino prezzi va dai 41.350 euro della D5 Kinetic ai 46.700 della 2.5T Summum.

S60 Ben otto alternative di motore. Cinque a benzina (2.4 140 CV, 2.4 170 CV, 2.0 Turbo 180 CV, 2.5 Turbo 210 CV e T5 260 CV), uno e a gasolio (D5 163 CV) e due sono a doppia alimentazione (2.4 bifuel benzina/gpl o metano 140 CV). Per i prezzi si apre con i 28.200 euro della 2.4 140 CV Kinetic per chiudere con i 42.725 euro della T5 Summum.

V70 I motori per la V70 sono invece sette. Qui tre a benzina (2.4 170 CV, 2.5 Turbo 210 CV e T5 260 CV), due diesel (2.4 130 CV e D5 163 CV) e due  bifuel (2.4 benzina/gpl o metano 140 CV). Gli esborsi richiesti sono compresi tra i 35.200 euro della 2.4 Kinetic e i 46.025 della 2.5T AWD Summum.


TAGS: anteprima: volvo s60 v70 e xc70 2005