Autore:
Luca Cereda

IL GIORNO DOPO GLI ESAMI La sessione d'esame di dicembre ha visto un buon numero di auto in odore di "laurea in sicurezza" presentarsi alla cattedra dell'EuroNCAP per la prova del crash-test. Abbastanza diversificate le classi rappresentate, si va dalle Supermini (Daihatsu Materia e Mazda 2) alle Large Family (Mercedes C Class, Renault Laguna e Volvo V70), con la sola Honda Civic esponente del segmento medio (Small Family). Per tutte risultati, nel complesso, sicuramente buoni.


QUASI RECORD Spicca in particolare la performance della versione 2007 della Mazda 2
, che con il suo 5-4-2 (parliamo di stelle ottenute rispettivamente nel crash test frontale, protezione bambini e protezione pedoni) è andata perfino meglio della Cinquecento, che ha preso una stella in meno nella protezione bambini. Poi c'è la Renault Laguna, vicinissima a ottenere il punteggio più alto di sempre nella protezione degli occupanti adulti (oltre alle cinque stelle ha ottenuto un punteggio complessivo elevatissimo) non fosse stato per una portiera posteriore che si è aperta durante la prova dell'impatto laterale. Ma andiamo un po' più nel dettaglio. Ecco i risultati auto per auto.


MAZDA 2 (5 stelle)

Dopo aver risolto i problemini riguardanti un airbag non funzionante a dovere, la supermini nipponica si è rifatta con gli interessi nel re-test, rastrellando stelle su stelle. Non sono in molte, all'interno della stessa classe, a vantare un 5+4 nelle voci che riguardano la protezione dei passeggeri, e, nel computo totale, la piccola Mazda risulta seconda solo alla Peugeot 207 del 2006.



DAIHATSU MATERIA (4 stelle)
4-3-2
è una sequenza che rientra nella media del segmento, ma senza alcuno spunto in direzione dell'eccellenza. Femori, zona pelvica e ginocchia del guidatore sono esposte a qualche rischio di troppo nell'impatto frontale.




HONDA CIVIC (4 stelle)

Peccato non sia arrivata la quinta stella nella protezione degli adulti (vanto di diverse small family car), perché sarebbe stata tra le prime della sua categoria, dal momento che, a differenza delle altre, si dimostra premurosa anche nei confronti dei pedoni (3 stelle). Buona la tutela garantita al passeggero sul seggiolino (4 stelle).



MERCEDES BENZ CLASSE C (5 stelle)
I due passeggeri anteriori sono in una botte di ferro, in paerticolare nell'impatto frontale. Degna delle altre compagne d'esame della stessa categoria, ha perso una stella nel confronto diretto sulla protezione dei bambini: "solo" tre in totale. 




RENAULT LAGUNA (5 stelle)
Manca il record per un punto
, si è già detto, ma si congeda dai tester ugualmente encomiata per aver raggiunto standard di sicurezza al top della sua classe. Dietro, i piccoli sono ben protetti dall'impatto laterale (4 stelle), scaturendo un po' di invidia nel povero pedone, poco confortato dalle due stelle raccolte dalla francesona.




VOLVO V70 (5 stelle)

Come la collega francese, si merita un 5+4 che fa stare tranquilli occupanti anteriori e posteriori e la promuove come mezzo tra i più solidi nel segmento. Il pedone si rassegni: anche qui non si va oltre le solite due stelline. Meglio evitarla se possibile.