Autore:
Gilberto Milano

AGGIUNGI UN POSTO Dopo Peugeot 207, nuova Renault Clio, nuova Toyota Yaris e Fiat Grande Punto, da oggi ci sarà anche lei da prendere in considerazione, la nuova Opel Corsa. La nuova compatta tedesca si presenta infatti con contenuti tecnici di grande qualità e con una silhouette da Miss Concorso di bellezza, che non possono lasciare indifferente nemmeno il meno passionale degli automobilisti. Le forme però si erano già viste, anche se solo in foto. La novità adesso è il prezzo, concorrenziale al punto da rischiare di far perdere il sonno a più di un indeciso.

CHI PIU', CHI MENO Prezzi sulla carta competitivi, con una base di partenza di 11.300 euro (chiavi in mano) per la versione più economica(1.0 Club 3 porte) che si allineano con quelli della concorrenza. La Club di serie si presenta però già completa e ricca. A partire dai sistemi di sicurezza, con un sistema interattivo di guida (IDS) dotatissimo, che ai soliti ABS con ripartitore elettronico di frenata eESP con controllo della trazione (TC) aggiunge il controllo della frenata in curva (CBC), il controllo della stabilità in rettilineo (SLS), il controllo della coppia motrice (DTC) e il servosterzo ad assistenza variabile.

ANCHE A 5P Della dotazione fanno parte anche gli airbag frontali e laterali, la disattivazione airbag passeggero con pulsante, i ganci Isofix, le luci stop lampeggianti che si attivano automaticamente in caso di emergenza e il sensore di superamento limiti di velocità che interviene a salvare punti-patente quando si esagera col piede destro. Idem per la 5 porte, per la quale ci vogliono 600 euro in più, che portano il listino a 11.900 euro.

COCCOLE E CAREZZE Di serie anche cerchi in acciaio da 14", immobilizer, retrovisori esterni regolabili elettricamente, vetri atermici e paraurti in colore carrozzeria. Si continua alzacristalli elettrici anteriori,apertura del bagagliaio con comando elettrico a sfioramento, fari con funzione "Follow me home", sedile pilota regolabile in altezza e volante regolabile in altezza e profondità.

ENJOY Con 1.150 euro in più (12.450 in totale) si passa alla versione Enjoy (sempre della 1.0 3p) che aggiunge le cinture di sicurezza con doppi pretensionatori, gli airbag a tendina per la testa, i cerchi in acciaio da 15", le maniglie e le modanature in tinta con la carrozzeria, il bagagliaio con doppio piano di carico, il cassetto sotto il sedile passeggero, il climatizzatore manuale e la strumentazione con profili cromati. La stessa versione a 5 porte Enjoy costa 13.050 euro.

SPORT Si passa quindi a un equipaggiamento sportivo, ma la cilindrata minima diventa quella del 1.2 da 80 cv a benzina, del 1.4 da 90cv o del 1.3 CDTI diesel da 75 e 90cv, e solo per le versioni 3 porte. All'equipaggiamento della Enjoy si aggiunge l'assetto ribassato con sospensioni sportive, uno sterzo con risposta più diretta, cerchi in lega da 16" a cinque razze doppie, il montante centrale nero e gli specchietti retrovisori regolabili e riscaldabili elettricamente, i fari anteriori bruniti con profili cromati, fendinebbia e funzione "follow me home" con illuminazione del pavimento anteriore e posteriore. All'interno la consolle centrale è in argento satinato, i sedili sono di tipo sportivo in tessuto color antracite e profili rossi, il volante sportivo in pelle traforata e la radio CD con lettore mp3 ha sette altoparlanti e comandi al volante. Tutto questo a un prezzo minimo di 14.750 euro per la 1.2 e di 16.750 euro per la diesel da 90cv, passando per i 15.350 euro della 1.4 benzina da 90 cv.

COSMO Ultima versione: la Cosmo, la più lussuosa. Solo a 5 porte, con le stesse motorizzazioni della Sport e lo stesso allestimento a differenza della condolse centrale (in nero lucido) e dei sedili in pelle-tessuto, ma senza assetto ribassato. Per lei si pagano minimo 15.350 euro (1.2 80cv) e massimo 17.350 euro (1.3 CDTI). 15.950 euro sono necessari invece per la 1.4 da 90cv.

PER CHI NON SI ACCONTENTA A richiesta le nuove Corsa potranno essere equipaggiate anche con i fari anteriori alogeni a illuminazione dinamica in curva (400 euro), con il sistema integrato Flex-fix (in prima mondiale) per il trasporto di biciclette (500 euro), con il climatizzatore automatico a controllo elettronico (450 euro) e, solo sulle 1.2 80cv, con il cambio automatico Easytronic (550 euro).

FACCIA A FACCIA Il confronto con la concorrenza come al solito non è semplice: i calcoli vanno fatti su modelli di identica cilindrata e allestimento. Nella versione base è la Yaris l'unica a a proporre una identica motorizzazione, con un prezzo di accesso per la 1.0 3p di 11.150 euro, anche lei molto ricca, mentre Renault Clio III e Grande Punto hanno un motore base di 1.2 litri e la Peugeot 207 addirittura di 1.4 litri.I prezzi però non sono così superiori da abbandonare il confronto. Anzi.La Grande Punto pur con un motore di maggior cilindrata costa addirittura meno (11.260), mentre Clio III sempre da 1.2 litri la supera di poco (11.500 euro). Ma ancora meglio fa la 207, che con un motore 1.4 costa appena 400 euro in più della Corsa 1.0.

ALLA PARI Se invece si confrontano i prezzi della Corsa 1.2 3p Club (12.000 euro) con le concorrenti di pari cilindrata il listino è a favore di queste ultime. E persino la 207 costa meno. Insomma, sulla carta e sul nostro database la più cara sembrerebbe la Corsa, ma è nella somma delle tante piccole e grandi differenze che si forma il prezzo finale. Al prezzo vero si potrà infatti arrivare solo quando sarà disponibile nel database anche il listino della nuova Corsa.

VAI ALLA FUNZIONE GARAGE Nell'attesa però si possonorealizzare tutti i confronti possibili e immaginabili con le vetture già in listino utilizzando il nostro "Garage".  Dalla home-page basterà entrare nel listino del "nuovo", selezionare il modello desiderato e seguire le indicazioni per poi procedere a tutti i confronti. L'operazione è molto semplice e vi aprirà le porte di un nuovo mondo, dove allestirvi la vostra versione personalizzata, memorizzarla, confrontarla con altre e presentarvi dal concessionario preparatissimi.