Autore:
Luca Cereda

CLASSE MISTA Auto più che mai come gli scolaretti, all'uscita dei risultati EuroNCAP. Le cinque stelle sono ambite come un 10 in pagella, ma non sono per tutti. E come accade tra i bipedi, anche nel mondo delle auto il rischio di bocciatura è dietro l'angolo. Guardate i pick-up, protagonisti (non proprio tutti) in negativo dell'ultima tornata e rimandati agli esami di riparazione. Ma a far loro compagnia c'erano anche esaminande di altri segmenti (dalle city car alle fuoristrada compatte). 


BOOM!
La Splash ha fatto crash, ma si è difesa bene nel complesso, e il suo dummy se la caverà. Le quattro stelle ottenute nella protezione dei passeggeri adulti e le tre nella tutela dei bambini offrono più che discrete garanzie agli acquirenti della piccola Suzuki, che però resta un gradino sotto le reginette di sicurezza pari-taglia Modus, Mazda 2, Peugeot 207, Grande Punto, tutte con la quinta stella nella prima voce.


SECCHIONA
Di stelle ne ha viste tante invece la francesona C5. E non per l'impatto frontale, ma per come ne è uscita nel suo complesso: la Citroen C5 non ha nulla da invidiare alle migliori Large Family del listino (Mondeo, Passat, Volvo S40, Laguna e Peugeot 407). Cinque stelle su cinque per lei nella protezione degli adulti; 4 su 5 in quella dei bambini, 2 su 4 in quella del pedone (una valutazione nella norma).


4X4 Bmw X3 e Daihatsu Terios
si fermano a quattro stelle nella protezione degli occupanti adulti. Resta un buonissimo risultato, tenuto conto che ne vantano cinque solo due modelli nella categoria Off-Road (Freelander e Tiguan). A queste l'X3 ne aggiunge altre quattro nella protezione dei bambini e una sola, invece, nella salvaguardia del pedone. Più gentile col pedone, invece, la Terios (tre stelle), ma un po' meno sicuro per i piccoli (tre stelle).


PROGRESSI T
ra gli esaminati di questa sessione si ritaglia una vetrina di tutto rispetto anche la Renault Kangoo, che nella versione 2008 accresce di qualche stellina il proprio bottino rispetto ai risultati del 2003. Da 4-2-1 si passa a 4-4-2, e se anche non ottiene il massimo riconoscimento nella tutela degli adulti, si avvicina ai punteggi dei migliori nella classe delle MPV compatte.


DIETRO LA LAVAGNA Bocciati, invece, i pick-up
. L'allarme-sicurezza scatta automaticamente dopo le performance di un paio di "cassonati" del Sol Levante. Il Nissan Navara ha fatto registrare un 1-3-2 preoccupante, soprattutto per il guidatore. Durante l'impatto frontale, infatti, lo chassis ha invaso il vano destinato alle gambe del pilota, denunciando alti rischi di lesione per piedi e tibia. E non finisce qui. Gli airbag e le cinture di sicurezza si sono attivati in ritardo, causando potenziali pericoli di ferite gravi al petto e alla testa. Insomma, un flop che non può essere minimamente addolcito dai pur buoni riscontri della prova di impatto laterale.


CONSIGLI
Se state pensando di comprare un Navara, controllate la data di immatricolazione. Dalla Casa si sono affrettati a precisare che il difetto è circoscritto ai Navara model year 2008 prodotti tra i mesi di maggio e dicembre 2007, con i clienti invitati ad aggiornare il sistema di sicurezza del proprio pick-up presso i concessionari. Invito poi esteso, in accordo con l'EuroNCAP, a tutti possessori di Navara fabbricati sin dal lancio del 2005. Ora la Nissan ha messo a disposizione dell'Euro NCAP la versione del Navara con l'unità di controllo dell'airbag modificata e aggiustata. Si attendono i nuovi risultati.


DOPPIO FLOP
Insieme al Navara, è andato decisamente male anche l'Isuzu D-MAX/RODEO. Il suo score dice: 2-2-1 (stelle). Le schede di valutazione dei test mostrano la sagoma del dummy in versione "arlecchino", cioè con le parti del corpo tinte di svariati colori, tra i quali dominano il rosso, il marrone e l'arancione; quelli, per intenderci, che evidenziano un basso livello di protezione. Rischiano grosso collo, petto e gamba destra (il pedale del freno sbalza fuori di molto).


IL CRASH DELLA BANDIERA  A tenere alto il vessillo dei pick up
ci ha provato l' L200, unico promosso della categoria. Il cassonato di Mitsubishi è uscito dai test con un pedigree rispettabile per quel che concerne la protezione degli adulti (quattro stelle), per quanto nella tutela dei bambini e del pedone ci sia ancora un po' da lavorare (rispettivamente tre stelle e una stella). Tanto gli basta per essere, ora come ora, il primo della sua classe.


Marca-Modello
  Categoria
  Protezione adulti
 
(max 5 stelle)
  Protezione
bambini
 
(max 5 stelle)
  Protezione
pedone
 
(max 4 stelle)
 

Isuzu D-MAX/RODEO
 

Pick-up
 

2 stelle 2 stelle 1 stella

Mitsubishi L200
 

Pick-up
 

4 stelle 3 stelle 1 stella

Nissan Navara
 

Pick-up
 

1 stelle 3 stelle 2 stelle

Suzuki Splash
 

Supermini
 

4 stelle 3 stelle 3 stelle

Citroen C5
 

Large Family
 

5 stelle 4 stelle 2 stelle

Renault Kangoo
 

Small MPV
 

4 stelle 4 stelle 2 stelle

Bmw X3
 

Small Off-Road 4x4
 

4 stelle 4 stelle 1 stella

Daihatsu Terios
 

Small Off-Road 4x4
 

4 stelle 3 stelle 3 stelle